×

Carburante di plastica

Ecco arrivare un’altro sistema di smaltimento dei rifiuti, in particolare della plastica. La novità arriva dal Canada ad opera della società JBI, John Bordynuik, Inc. Già dal 2009, la società ha iniziato a svolgere i primi esperimenti nel settore, utilizzando scarti della plastica per produrre carburante. I primi test su una sola unità hanno dato risvolti positivi, fino al 2010, quando gli esperimenti sono passati su diversa scala. Il risultato ottenuto è stato quello di un carburante, che viene considerato come “vicino al diesel”, con l’aggiunta di una piccola quantità di benzina leggera. Il processo metto in atto dall’azienda canadese viene chiamato plastic2oil, un processo che può portare a smaltire circa 1.800 chili di materiale plastico in solo un’ora.
La positività del test ha fatto sì che l’azienda iniziasse ad aprire degli impianti.

Il primo ad essere aperto è stato presso il Niagara Falls, a New York. Un impianto enorme, che riesce quotidianamente circa 22 tonnellate di plastica, che una volta smaltite viene trasformata in vai combustibili, tra cui gas, benzina, gasolio e metano. Di tutta la plastica che viene lavorata, solo il 2% non viene smaltita che può viene bruciata. Per il resto gli impianti, possono raccogliere qualsiasi tipo di plastica a differenza di altre società.
La JBI, vista l’importanza dei risultati raggiunti vuole continuare ad aprire altri impianti negli Stati Uniti.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche