×

Carcere di Poggioreale: la storia della cella zero

default featured image 3 1200x900 768x576

Un documentario shock uscito nel 2014, racconta per la prima volta la storia deella “cella zero” costruita nel 1981 al piano terra del famoso carcere di Poggioreale a Napoli. Alcuni ex detenuti hanno rivelato al produttore, sceneggiatore e fotografo Salvatore Esposito – che ha già realizzato il reportage L’inferno di Scampia, dedicato al malfamato quartiere della periferia napoletana -, di essere stati picchiati più volte o comunque di aver subito maltrattamenti da parte dei poliziotti in questo locale.

Esposito, per raccogliere le testimonianze de La cella zero, ha collaborato con il giornalista Andrea Postiglione e con Pietro Ioia, attivista per i diritti dei carcerati e attore nello stesso documentario. Il lavoro è stato presentato e premiato in alcuni festival cinematografici come il Napoli Film Festival (PremioNapoli Doc 2015 – Premio Corriere del Mezzogiorno come Miglior Reportage) e l’Ischia Film Festival 2015 (Menzione d’Onore). Nelle motivazioni veniva sottolineato come la denuncia della violenza nei confronti della persona, andasse difesa sempre, soprattutto in casi che si possono definire politicamente scorretti come questo, in cui le vittime sono dei detenuti che hanno commesso dei reati: La cella zero, è perciò anche un’opera basata su buon giornalismo, perché tratta una tematica scabrosa.

Inoltre mostra con crudezza quanta strada abbiamo ancora da fare in merito al rispetto dei diritti di tutti.

Contents.media
Ultima ora