Come caricare un telefono cellulare senza carica batteria
Come caricare un telefono cellulare senza carica batteria
News

Come caricare un telefono cellulare senza carica batteria

batteria

La batteria di un cellulare è sicuramente il punto debole di ogni telefono. Scopri come è possibile ricaricare il proprio dispositivo senza carica batteria.

Ancora oggi per ricaricare la batteria di un cellulare il primo metodo è utilizzare il classico caricabatterie. Ma ci sono anche metodi alternativi e sempre più diffusi che permettono di ricaricare il proprio telefono anche senza avere con sé cavi e fili.

Caricare telefono senza carica batteria

La batteria del cellulare risulta sempre uno dei problemi più fastidiosi da risolvere. Il cellulare è ormai diventato uno strumento essenziale per la vita sia lavorativa che personale di molte persone. Proprio per questo motivo una delle domande più frequenti che gli utenti si pongono è come fare quando si sta scaricando e non si ha un cellulare a portata di mano.Fortunatamente i rimedi sono tanti e i più diversificati. Cerchiamo di vedere i più semplici e comuni.

Carica batteria portatili

I carica batteria portatili sono quegli accessori che si rivelano molto preziosi e utili quando si dimentica il carica batteria classico a casa. Un altro grande vantaggio di questo accessorio è rappresentato dal suo costo estremamente contenuto.

Porta usb

Il primo rimedio è quello di utilizzare la porta usb del proprio personal computer.

Questo metodo è sicuramente quello più semplice. Nello stesso modo in cui condividete file e immagini dal vostro cellulare al vostro pc, ovvero attraverso un cavetto usb, potrete ricaricare la batteria. Basterà scegliere, una volta che il cellulare sarà stato riconosciuto come periferica esterna, l’opzione “caricabatterie” o simili, a seconda del personal computer o del cellulare di riferimento. Allo stesso modo può essere utilizzato un qualsiasi cavetto usb, purchè ci sia un adattatore che lo possa collegare a ogni presa elettrica che potrete avere a disposizione. L’adattatore costa pochi euro e l’uscita esterna, cioè quella non collegata direttamente al cellulare, è universale, quindi non dovrebbero esserci altri problemi.

Lavorare sui cavi

Un metodo un po’ più rischioso ma sicuramente efficace è quello di lavorare direttamente sui cavi. Come prima cosa bisogna rimuovere l’involucro. Poi, utilizzando una pinza o una lama tagliente o un coltello, si deve rimuovere l’involucro di plastica usato per coprire il cavo, assicurandosi di fare attenzione a non danneggiare i cavi interni, mentre si taglia l’involucro.

Poi bisogna individuare i fili necessari per compiere l’operazione. Una volta che l’involucro è spento, si potranno vedere quattro fili nel cavo. Separare il filo rosso e il filo nero dai restanti due fili. Dall’estremità aperta dei due fili, quello rosso e quello nero, rimuovere il materiale isolante che copre i fili reali. Infine connettere i fili della batteria che si è scelto con quelli del dispositivo da ricaricare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche