Caro Atc: la rabbia dei passeggeri - Notizie.it
Caro Atc: la rabbia dei passeggeri
Bologna

Caro Atc: la rabbia dei passeggeri

A Bologna, il 2011 sarà ricordato per la crisi e l’aumento delle tariffe dell’Atc . Il biglietto, infatti, costa 1 euro e 20 centesimi ma se acquistato a bordo costa 1,50. Un rincaro decisamente inaspettato per chi, per scelta o per obbligo, si muove in bus occasionalmente. Il presidente dell’Atc – Francesco Sutti – sostiene che, così come avviene su altri mezzi di trasporto, l’acquisto a bordo è dappertutto maggiorato. Altri, invece, sostengono che il prezzo più alto possa recuperare i biglietti non pagati dai cosiddetti portoghesi. In ogni caso, l’iniziativa non è un incentivo all’utilizzo dell’autobus, soprattutto per coloro che una volta tanto non vogliono utilizzare l’auto. La rabbia dei viaggiatori è tale che qualcuno invoca lo sciopero del biglietto. Intanto, i due schieramenti politici prendono posizione: il PDL in salsa leghista chiede le dimissioni di Sutti e ne approfitta per lamentarsi di immigrati e nomadi che viaggiano senza biglietto; Virginio Merola, difende i vertici dell’Atc (azienda in attivo, è bene ricordarlo) ma chiede una differenziazione del tiket in relazione alla durata del viaggio.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche