> > Cartabianca, Mara Carfagna su Forza Italia: "Lo vedo un partito oggettivament...

Cartabianca, Mara Carfagna su Forza Italia: "Lo vedo un partito oggettivamente debole"

Cartabianca Mara Carfagna

Mara Carfagna è stata una degli ospiti della puntata di Cartabianca. Nel suo intervento ha approfondito il suo distacco da Forza Italia.

Per anni Mara Carfagna è stata una colonne storiche di Forza Italia.

Com’è noto il percorso nel partito è terminato qualche mese fa, a luglio 2022 a seguito della decisione del gruppo parlamentare del senato di Forza Italia di non votare la fiducia al Governo Drafghi.

Da lì è entrata a far parte di Azione! fondato da Carlo Calenda e del quale è diventata presidente. Ospite a Cartabianca nella puntata del 21 dicembre, Mara Carfagna ha affrontato diversi punti a cominciare dalle motivazioni che l’hanno spinta a lasciare FI: “È stata una scelta inevitabile.

Ho ritenuto che quel partito avesse perso la sua vocazione originaria”, ha spiegato. 

Cartabianca, Mara Carfagna su Forza Italia: “Facevo fatica a portare avanti le battaglie di sempre”

La leader di Azione! ha spiegato come veniva riconosciuta all’interno di Forza Italia: “Facevo fatica a portare avanti le battaglie di sempre. Oggi riesco a portare avanti le battaglie in cui credo, dire le cose che penso essendo anche ascoltate”.

Sul suo ex partito, con tono critico ha dichiarato: “Lo vedo un partito oggettivamente debole.

Lo dicono anche i numeri. Forza Italia ha perso in 10 anni milioni di voti. È passato dal 21% all’8%. Noi siamo arrivati all’8% dallo 0/%”. 

Cartabianca: “Berlusconi? Mi dispiace molto che sia stato fischiato alla festa di Fratelli d’Italia”

Al netto delle critiche che sono state riservate al suo ex partito, Mara Carfagna si è detta dispiaciuta per come Berlusconi è stato trattato alla festa di Fratelli d’Italia: “Penso che non sia stato generoso.

Questo Governo si regge anche grazie ai voti di Berlusconi e Forza Italia. Se questo accade ad una festa di partito è perché quel leader viene considerato in un certo modo…”.