×

Ca’Scapini, borgo fantasma in provincia di Parma

Condividi su Facebook
Ca' Scapini

Ca’ Scapini (o Case Scarpini) è una frazione del comune montano di Compiano in provincia di Parma e si trova nei pressi del paese di Bardi. Le sue case di pietra, senza più porte e finestre, sono disabitate da almeno quarant’anni e disegnano un paesaggio davvero spettrale, che la natura sta cercando di inghiottire. Per la precisione questo luogo è stato abbandonato in fretta e furia dagli abitanti durante l’occupazione nazista nella Seconda Guerra Mondiale, tuttavia leggenda vuole che sette bambini siano stati lasciati lì poiché gravemente malati senza alcuna possibilità di sopravvivere o magari orfani di cui nessuno poteva occuparsi, data l’estrema povertà in cui si viveva all’epoca. I loro pianti si udirebbero ancora oggi dalle case, tanto che questo paese, oltre ad essere chiamato “maledetto” per il suo stato di abbandono e di degrado, è anche chiamato “paese dei bambini perduti” o il “paese dei bambini che piangono”.

Gli “scarpini” che (in dialetto) danno il nome al paese, sarebbero i loro, secondo alcuni, ma in realtà così si chiamava una facoltosa famiglia del posto. Un’altra versione della leggenda dei bambini racconta che essi non abbiano voluto lasciare le loro abitazioni e sarebbero “tornati” come fantasmi, facendo sentire i loro lamenti di protesta. Non solo: in questo luogo sarebbero stati anche praticati riti satanici o esoterici, ma si parla anche di una giovane pastorella uccisa e mutilata negli Anni Quaranta nei pressi della cappella situata all’ingresso del paese.

1 / 6
Ca’Scapini, borgo fantasma in provincia di Parma
1 / 6
Ca’Scapini, borgo fantasma in provincia di Parma
1 / 6
Ca’Scapini, borgo fantasma in provincia di Parma
1 / 6
Ca’Scapini, borgo fantasma in provincia di Parma


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche