×

Caselle: Narcos Fai Da Te Arrestati Con 8 Kg di Coca

I narcos «fai-da-te» sono finiti in cella. Lui bloccato all’aeroporto di Lima, lei al Sandro Pertini di Caselle. Loredana Pinna, 34 anni, e Giuseppe Vitale Cancelliere, di 37, avevano le valigie imbottite di pasta di cocaina. Poco meno di 8 chili in tutto, forse destinati al popolo della «movida» torinese. Ad ammanettare i due sono stati gli agenti della polizia peruviana e i colleghi della Sezione Antidroga del capoluogo piemontese, che da tempo hanno avviato un monitoraggio dei «turisti» nei Paesi considerati «a rischio» per il traffico di droga. Come il Perù.

In questa vicenda, poi, c’è un piccolo giallo, legato allo scambio di valigie dei due personaggi finiti in cella. Avevano fatto insieme il check-in all’aeroporto di Lima, ma l’addetta all’etichettatura dei bagagli aveva per errore invertito le etichette adesive: il nome di lei era finito sulla borsa di lui e viceversa.

Così, quando la polizia peruviana ha bloccato Cancelliere poco prima dell’imbarco, si è ritrovata davanti un bagaglio pieno di vestiti da donna. L’uomo ha cercato di sostenere la tesi dell’equivoco, ma la polizia non gli ha creduto. Anche perché sulla valigia c’era pure l’etichetta personale, dove erano indicate le generalità di Cancelliere. La valigia conteneva tre chili e 342 grammi di pasta di cocaina, stesa in fogli spessi pochi millimetri rivestiti di cellophane e sistemati lungo le pareti della borsa.

A Torino, altra commedia. Loredana Pinna è scesa dall’aereo e ha atteso la propria valigia sul nastro trasportatore. Appena accortasi che era arrivata in Italia soltanto quella di Cancelliere, è andata a denunciare lo smarrimento del bagaglio. In spalla, però, aveva uno zainetto e trascinava un trolley porta-computer.

Gli agenti si sono avvicinati, la donna è apparsa subito nervosa. Anzi, in preda a un indignato stupore per l’errore al check in di Lima. I poliziotti sono rimasti sorpresi dal peso: anche vuote, quelle borse in cordura sembravano piene. Più o meno, cinque chili. Così, i poliziotti le hanno fatte a pezzi. Stessa «imbottitura» del bagaglio sequestrato a Lima, con quantità di droga ancora superiore (4 chili e 400 grammi).

Scrivi un commento

1000

Leggi anche