Caso Aiazzone, tre arresti. L'Adoc studia per costituirsi parte civile - Notizie.it
Caso Aiazzone, tre arresti. L’Adoc studia per costituirsi parte civile
Mutui e Prestiti

Caso Aiazzone, tre arresti. L’Adoc studia per costituirsi parte civile

federalismo fiscale
Le associazioni dei consumatori, dopo aver ottenuto la sospensione e la restituzione dei finanziamenti ottenuti dalla finanziaria Fiditalia, convenzionata con Aiazzone, senza aver ricevuto i mobili ordinati, da Aiazzone e dagli altri mobilifici apparteneti al gruppo B&S che aveva rilevato il marchio dalla vedova Aiazzone, continuano la loro battaglia. Sulla vicenda indagano due procure quella di Roma e quella di Torino, e le accuse sono molto gravi, dalla bancarotta fraudolenta, al riciclaggio all’evasione fiscale, e associazione a delinquere, e che al momento ha portato a tre arresti. Federconsumatori, Adoc, codacons, la casa del consumatore invitano le vittime della truffa a mettersi in contatto con loro per affiancarli sui passi da fare, invitando immediatamente a sospendere i pagamenti tutti coloro che non avessero già provveduto, di inviare una lettera di diffida alla società e per conoscenza anche all’Adoc (sui siti delle associazioni dei consumatori sono disponibili le lettere di diffida da scaricare e compilare con i propri dati). Intanto Adoc ha fatto anche sapere che sta studiando se esiste la possibilità di costituirsi parte civile per rappresentare le migliaia di persone che hanno pagato per mobili che non sono stati consegnati.

Tutte le associazioni comunque rivolgono lo stesso invito: di non demordere nè di mollare, perchè avranno a fianco le associazioni e i loro legali.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*