Caso Daisy Osakue, Salvini: non c'è emergenza razzismo
Caso Daisy Osakue, Salvini: non c’è emergenza razzismo
Politica

Caso Daisy Osakue, Salvini: non c’è emergenza razzismo

razzismo

Matteo Salvini augura una pronta guarigione a Daisy Osakue, colpita all'occhio da un uovo, ma nega che in Italia ci sia un'emergenza razzismo.

Matteo Salvini non sembra credere che dietro il ferimento di Daisy Osakue ci possa essere un gesto di razzismo. L’atleta azzurra del lancio del disco, nata da genitori nigeriani, è stata infatti colpita da un uovo lanciato da una Fiat Doblò in corsa, mentre rientrava a casa a Moncalieri. I carabinieri fanno sapere che nei giorni scorsi altri passanti hanno denunciato fatti simili. Il ministro dell’Interno augura una pronta guarigione alla discobola ma sull’emergenza razzismo in Italia dice: “Non diciamo sciocchezze”.

Salvini: emergenza razzismo? Sciocchezze

“Ogni aggressione va punita e condannata, sono e sarò sempre a fianco di chi subisce violenza” dichiara Matteo Salvini, commentando quando avvenuto ai danni di Daisy Osakue, la primatista italiana nel lancio del disco. L’atleta, 22enne nata a Torino da genitori nigeriani, è stata infatti colpita da un uovo lanciato da un’auto in corsa mentre rientrava nella sua casa a Moncalieri. La giovane stava percorrendo a piedi da sola all’una di notte corso Roma, angolo via Vico, quando è stata ferita.

La ragazza ipotizza un gesto di razzismo.

“L’hanno fatto apposta. Non volevano colpire me come Daisy, volevano colpire me come ragazza di colore” afferma la 22enne all’uscita dall’ospedale Oftalmico di Torino. I medici le hanno diagnosticato una lesione alla cornea, e per questo motivo dovrà essere operata. “In quella zona ci sono diverse prostitute, mi avranno scambiate per una di loro – ipotizza Daisy Osakue – Mi era già capitato di essere vittima di episodi di razzismo, ma solo verbali. Quando però si passa all’azione, significa che si è superato un altro muro”. “Sono italiana da quando ho 18 anni – specifica quindi la ragazza – e negli ultimi anni ho avuto modo di rappresentare l’Italia” a livello sportivo. L’atleta è riuscita infatti ad effettuare un lancio di 59,72 metri, la quarta migliore prestazione di sempre tra le discobole italiane.

“Emergenza razzismo in Italia? Non diciamo sciocchezze, ricordo che solo negli ultimi tre giorni, nel silenzio generale, la Polizia ha arrestato 95 immigrati, mentre altri 414 sono stati denunciati” afferma però il ministro dell’Interno.

“Di certo – ammette Salvini – l’immigrazione di massa permessa dalla sinistra negli ultimi anni non ha aiutato, per questo sto lavorando per fermare scafisti e clandestini”. Il leader della Lega augura quindi a Daisy Osakue una pronta guarigione e auspica “di incontrarla e vederla gareggiare il prima possibile”.

Lanci di uova a Moncalieri

Con il passare delle ore l’ipotesi di un gesto razzista sembra in effetti perdere consistenza. A lanciare delle uova contro Daisy Osakue, colpita all’occhio sinistro, una o più persone a bordo di una Fiat Doblò. I carabinieri che indagano sull’accaduto stanno sequestrando i video delle telecamere di sicurezza presenti in zona, oltre ad interrogare diversi testimoni. I militari però fanno sapere che nei giorni scorsi fatti analoghi sono stati denunciati da diversi altri cittadini di Moncalieri.

Lo stesso Fiat Doblò era stato segnalato infatti nelle notte tra il 14 ed il 15 luglio, quando un uomo ha denunciato un lancio di uova contro la sua abitazione in strada Sanda 47.

Il 25 luglio, invece, tre donne sono state colpite mentre uscivano da un ristorante in strada Genova. Gli inquirenti sospettano quindi che dietro queste aggressioni e atti vandalici ci siano gli stessi responsabili.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche