×

Caso Enzo Vecciarelli accusato di corruzione: indagato anche il generale Figliuolo

Caso Enzo Vecciarelli accusato di corruzione: indagato anche il generale Figliuolo nel fascicolo scaturito dal blitz "Minerva" sugli appalti sospetti

Il generale Figliuolo

Colpo di scena nel caso Enzo Vecciarelli, il Capo di Stato Maggiore della Difesa indagato per corruzione nell’ambito dell’operazione “Minerva”: in quel fascicolo sarebbe stato iscritto anche il generale Francesco Paolo Figliuolo, Commissario straordinario per l’Emergenza Covid. Facciamo chiarezza. 

Caso Vecciarelli, indagato Figliuolo nel fascicolo “Minerva” per gli appalti sospetti al FFAA e FFOO

Il generale di Squadra Aerea Enzo Vecciarelli risulta nel novero dei 40 e passa indagati a piede libero per un blitz che invece, a luglio del 2020, portò a 31 fra arresti e misure minori emessi dal Gip di Roma su input della Procura di Piazzale Clodio. Perché? Perché la magistratura sospettava che negli appalti per le forniture alle Forze Armate ed ai corpi di Polizia qualcuno avesse giocato sporco

Corruzione, abiti firmati e caso Vecciarelli, in fascicolo risulta indagato anche Figliuolo

Una imprenditrice arrestata per il reato “bilaterale e connesso” di concussione in particolare riempì pagine di verbali e permise agli inquirenti di seguire la “pista” che aveva portato a Vecciarelli. Il generale, secondo una ipotesi accusatoria tutta da suffragare, si sarebbe fatto corrompere con abiti di alta sartoria. Ma cosa c’entra il generale Figliuolo nella faccenda? A spiegarlo è Il Fatto Quotidiano, che sostiene come l’atto sia stato “dovuto e a garanzia”, il che è ovvio e un po’ pleonastico, e che Figliuolo sarebbe stato tirato in ballo da terzi in ordine a circostanze in cui non era ancora commissario per l’emergenza Covid. 

Le archiviazioni in arrivo per il caso Vecciarelli, indagato Figliuolo ma dovrebbe uscirne indenne

Attenzione: anche nei confronti di Vecciarelli la possibilità che l’indagine sfociasse in esercizio dell’azione penale era tutta da dimostrare. Che significa? Che in questi giorni in cui la Procura ha chiuso le indagini con i 415/bis Cpp e si appresta a chiedere il rinvio a giudizio sarebbero in arrivo anche decine di richieste di archiviazione. E il Fatto sostiene esattamente questo: che cioè nei confronti di Figliuolo, che non figura mai nelle intercettazioni a suffragio del fascicolo, sia in procinto di arrivare un atto scagionatorio.

Insomma, a fare due conti era tanto per dirlo.

Contents.media
Ultima ora