×

Caso Maddie McCann, procuratore: “Nuove prove sulla morte, siamo sicuri del colpevole”

Caso Maddie McCann, il procuratore Hans Christian Wolters ha asserito di essere certo dell’indentità del soggetto che ha rapito e ucciso la bambina.

caso Maddie McCann
CREATOR: gd-jpeg v1.0 (using IJG JPEG v62), quality = 82

Caso Maddie McCann, il procuratore Hans Christian Wolters ha asserito di essere certo dell’indentità del soggetto che ha rapito e ucciso la bambina.

Caso Maddie McCann, procuratore: “Siamo sicuri del colpevole”

A distanza di 15 anni dalla scomparsa di Madeleine McCann, il procuratore Hans Christian Wolters ha dichiarato di aver scoperto con certezza l’identità del soggetto che il 3 maggio 2007 ha rapito la piccola da Paia de Luz, in Portogallo.

Secondo quanto riferito da Sun, durante la sua recente partecipazione al programma portoghese Sabado, il procuratore Wolters si è detto convinto che la bimba sia stata uccisa da Christian Brueckner, uomo sospettato di pedofilia e incriminato in Portogallo per la sparizione di Maddie. Brueckner, inoltre, è già stato condannato per lo stupro di una pensionata.

Per quando riguarda il caso Maddie McCann, il procuratore ha dichiarato: “Siamo sicuri che l’abbia uccisa, non posso darvi ulteriori dettagli, per ora”.

“Nuove prove sulla morte, non posso negarlo”

La certezza di Wolters potrebbe essere scaturita dal ritrovamento di fibre del pigiama della bambina nel retro del furgone dell’assassino.

A questo proposito, nel corso del programma, la conduttrice Sara Felgueiras ha chiesto al procuratore se fosse “vero che ha trovato qualcosa di Madeleine McCann nel furgone di Christian Bruechner”.

Alla domanda, Hans Christian Wolters ha risposto: “Non intendo commentare i dettagli dell’indagine – ma, incalzato dalla conduttrice, ha aggiunto –.

Non voglio negarlo. Il presunto colpevole non è ancora stato informato”.

Secondo la legge tedesca, infatti, determinati particolari inerenti a un caso possono essere divulgati esclusivamente dopo aver informato il presunto colpevole e i suoi legali.

I dubbi sulla colpevolezza di Cristian Brueckner

Christian Brueckner è stato indicato come principale indiziato per il rapimento di Madeleine McCann nel 2020. A tal proposito, gli investigatori avevano riferito di essere in possesso di “prove concrete” sulla morte.

Da allora, tuttavia, non sono emerse particolari evidenze sulla colpevolezza del presunto omicida. Recentemente, poi, è stato rivelato che Brueckner avrebbe un alibi per il rapimento.

Contents.media
Ultima ora