×

Caso Saguto: motivazioni sentenza, 'Cappellano riceveva incarichi per fare guadagnare il marito'

default featured image 3 1200x900 768x576

Palermo, 16 apr. (Adnkronos) – L'avvocato Gaetano Cappellano Seminara "non riceveva lucrosi incarichi" dalla ex Presidente della sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Palermo Silvana Saguto "per le sue indiscusse capacità professionali", "quanto invece perché lo stesso poteva ricambiare attraverso il conferimento di incarichi al marito della giudice e attraverso le dazioni di utilità indebite".

E' quanto scrivono i giudici del Tribunale di Caltanissetta, presieduto da Andrea Catalano – a latere Salvatore Palmeri e Valentina Balbo- nelle motivazioni della sentenza depositata in cancelleria. Lo scorso ottobre il Tribunale aveva condannato Silvana Saguto a 8 anni sei mesi di carcere per corruzione e abuso d'ufficio. Sette anni e mezzo invece per l’amministratore Gaetano Cappellano Seminara. "L'aspettativa di ricevere da Cappellano Seminara denaro e altre utilità ha inevitabilmente condizionato i procedimenti valutativi della Saguto – scrivono i giudici – che ha quindi fatto uso del potere discrezionale prescindendo del tutto dall'osservanza del dovere istituzionale di effettuare una valutazione comparativa degli interessi pubblici da perseguire".

Nel mirino dei giudici la gestione dei beni sequestrati da parte di Silvana Saguto, nel frattempo radiata dall'ordine giudiziario, che finivano sempre nelle mani degli stessi amministratori, tra cui Cappellano Seminara. Nomine che riguardavano soprattutto "amici e parenti", come hanno sempre sostenuto i pm. E nessuno controllava.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

**Calcio: Serie A, Roma-Lazio 2-0**

15 Maggio 2021
Roma, 15 mag. - (Adnkronos) - La Roma batte 2-0 la Lazio nell'anticipo serale della 37/a giornata di Serie A disputato allo stadio Olimpico. A decidere il match le reti…
Contents.media
Ultima ora