Caso Weinstein, Miriana Trevisan: “Anche in Italia ricatti sessuali per lavorare nello spettacolo"
Caso Weinstein, Miriana Trevisan: “Anche in Italia ricatti sessuali per lavorare nello spettacolo”
Gossip e TV

Caso Weinstein, Miriana Trevisan: “Anche in Italia ricatti sessuali per lavorare nello spettacolo”

E' intervenuta sul caso Weinstein
La showgirl conferma le parole di Asia Argento.

Indigna e fa discutere anche in Italia il caso Weinstein ad Hollywood: parla Miriana Trevisan e rivela che i Weinstein ci sono anche qui, sia nella televisione che nel cinema.

La rivelazione

Gli esordi

Nell’ambito del caso Weinstein, rimbalzato anche in Italia sia perchè coinvolge celeberrimi personaggi hollywoodiani sia perché ha rivelato di essere stata molestata dall’ex produttore americano anche l’attrice e regista italiana Asia Argento, interviene un volto della TV che non vedevamo da anni: Miriana Trevisan.

La showgirl

Ex produttore

Esordiente nel mondo dello spettacolo come ragazza di Non è la Rai e velina di Striscia la Notizia, oggi 44enne, Miriana ha svelato – ma non è era difficile immaginarlo – l’esistenza di Harvey Weinstein italiani che sottopongono a ricatti sessuali le giovani che sognano di sfondare nel mondo dello spettacolo. Ricatti che ha subito anche lei e che, con sua grande sorpresa ed indignazione, molte accettavano e non solo: c’era chi le consigliava di sottostare a sua volta e la prendeva per per stupida o per “pazza” o la scherniva, perché Miriana non lo faceva. Lo ha scritto a Linkiesta.it, poi quanto ha detto è stato rilanciato da altri giornali: ecco i dettagli.

Le frasi

Ieri

Miriana Trevisan confessa che, affacciandosi al mondo dello spettacolo, “Ti specchi in persone talmente abituate a convivere con atteggiamenti di sottomissione e maschilismo strisciante tanto da considerarla una consuetudine: finisci tu per diventare l’inconsueta, la strana”. E racconta aneddoti che le sono accaduti: “L’anziana cialtrona truccatrice delle star che mentre ti prepara ti dice ‘Miriana, tu non capisci, è il mondo che va così’.

E il dubbio ti viene, eccome. E se ti viene reagisci scappando. E se scappi ‘non fai pubbliche relazioni’, ti dicono”. Ancora: “Ti fai le feste ma eviti gli incontri, prendi il taxi per tornare a casa piuttosto di qualche auto di lusso; fai finta di non avere capito di essere stata invitata sullo yacht finché alla fine non ti invitano più davvero. Molte delle mie colleghe negli anni del mio lavoro in televisione mi hanno detto la stessa cosa: ‘Hai potenzialità (dicevano bellezza ma intendevano la f …) e non la sfrutti, sei un pazza’, o ‘Ci sono calciatori e produttori che sbavano per te: dopo te la lavi ed è tutto come prima’ “. Ciniche battute da una collaboratrice di “un mostro sacro della televisione”, che congedandola dopo un “imbarazzante chiacchierata” con lui in camerino, le dice: “ ‘Hai ancora il rossetto, non ti vedremo più’ e con un sorriso di pena ti congeda”. “L’unico spiraglio per loro è la f …”, dice la showgirl senza mezzi termini.

Proposte indecenti da un capo all’altro dell’Oceano anche nel mondo del cinema, con inviti nella sua suite da parte del “regista italiano più osannato del mondo”. Ma Miriana ha scelto la propria dignità. Dopo Asia Argento e lei, parlerà qualcun’altra che c’è passata? Qualcun altro che “sapeva”?

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche