Castello Kingfisher, una fortezza neogotica a New York
Castello Kingfisher, una fortezza neogotica a New York
Viaggi

Castello Kingfisher, una fortezza neogotica a New York

Il Castello di Kingfisher è una delle strutture più particolare di tutto il Mondo. Ecco dove si trova e quando è possibile visitarlo.

Il castello di Kingfisher è una struttura piuttosto singolare perché non esprime al meglio il prototipo di castello tradizionale. Innanzi tutto non è situato in Europa, bensì in un luogo avente una storia piuttosto giovane, cioè gli Stati Uniti. Rari sono infatti i casi di presenza di castelli in America del Nord essendo appunto un luogo con una breve storia alle spalle.

Castello di Kingfisher, origine

In questo caso siamo davanti ad una vera e propria ricostruzione di castello tipico medioevale in stile totalmente neogotico. L’edificio si affaccia sul lago di Otsego a Point Judith vicino County Highway 31 accanto a Cooperstown, New York. Fu costruito nel 1876 per volere di un celebre avvocato newyorkese, Edward Clark. Il castello si riassume in una torre di 18 metri che fondamentalmente serviva, e serve tutt’ora, per abbellire le sponde del lago.

Il castello nonostante sia una riproduzione in scale di un castello antico è comunque dotato di bastioni, parapetti e caditoie.

La struttura appare notevolmente graziosa ed è inoltre piuttosto luminosa perché dotata di finestre su ogni lato. Il tetto è tipicamente piramidale e ricorda il tipico castello delle favole. Le pareti sono state costruite utilizzando pietra proveniente direttamente dalle sponde del lago. Il tetto è ricoperto di tegole di terracotta. Tutte le finestre sono chiuse con vetrate abilmente adornate con uno scudo araldico. Per non farsi mancare nulla il castello di Kingfisher non poteva che avere un ponte levatoio, come tutti gli edifici storici di rispetto. Per salvaguardare il luogo vi è anche una saracinesca che, una volta abbassata, serve a chiudere l’ingresso principale.

L’idea di Clark

A costruire questa meraviglia medioevale in scala ridotta è l’architetto Henry J. Hardenburgh alimentato dalle folli idee dell’avvocato newyorkese. Edward Clark era infatti conosciuto e criticato per essere “troppo folle” anche se in realtà la sua idea era semplicemente di larga veduta. Oggi infatti la Kingfisher Tower è un’attrazione molto apprezzata sia dai turisti che dagli abitanti della zona tanto da essere diventata uno dei punti di riferimento per molti giovani e famiglie.

La struttura è ancora legata ai proprietari Clark e anche se molti vorrebbero visitarla purtroppo è chiusa al pubblico. Il castello è infatti privato e nonostante siano state più volte avanzate richieste a sfondo commerciale i proprietari hanno sempre rifiutato. La struttura è esclusivamente visitabile dall’esterno e raggiungibile solamente attraverso il lago grazie ad un’imbarcazione.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche