×

Catanzaro: la sposa va a votare con l’abito bianco

Condividi su Facebook

Nel seggio di Santo Janni, a Catanzaro, una sposa, dopo la cerimonia, è andata subito a votare, con ancora indosso l'abito nuziale.

sposa

Le elezioni e il matrimonio

Si sa che sposarsi d’estate è un rischio. C’è sempre qualche festa o ricorrenza che potrebbe coincidere. Per non parlare della sofferenza degli invitati, che magari devono rinunciare alle vacanze già programmate. Per una coppia di Catanzaro il matrimonio ha coinciso con le elezioni comunali.

E’ vero che si tratta del giorno più importante della propria vita, ma si può essere tanto egoisti e pensare solo a sé stessi? La sposa ha dimostrato di essere un cittadino dal forte spirito civico, non mancando di andare a votare. Come conciliare i due eventi? Andando a votare con ancora indosso l’abito bianco, ovviamente! Una lieta sorpresa per gli scrutinatori e un’immagine curiosa da aggiungere agli eventi di questo turno di elezioni.

Comunali in Italia

In questi giorni ci sono state le elezioni comunali in molti paesi d’Italia. Molti non hanno visto un risultato definitivo e perciò sarà necessario decidere al ballottaggio un vincitore. Fra i dati rimarchevoli di queste elezioni un assenteismo minore rispetto all’ultimo referendum costituzionale e alle ultime elezioni del parlamento europeo. Inoltre, dopo anni di forte crescita tra i consensi, spiccano i pochi voti presi dai candidati pentastellati.

Il Movimento 5 Stelle, infatti, si è visto messo da parte in molti comuni ora alle elezioni, causando lo stupore sia di quelli del Movimento che degli avversari. Ma l’immagine emblematica per Catanzaro è senz’ombra di dubbio la sposa in abito bianco nel seggio di Santo Janni. E’ lì che si trova il seggio n.22 ed è lì che la sposa, trascinando lo strascico dell’abito nuziale, è andata a votare per le elezioni del suo comune.

Dopo uno stupore iniziale per tale visione, gli scrutinatori del seggio hanno fornito matita e scheda alla sposa e hanno lasciato che esprimesse il suo voto.

Gli italiani e le elezioni

L’assenteismo nelle elezioni italiane è diventata una triste realtà da molti anni. La causa numero uno è sicuramente la sfiducia del popolo nella politica (e quindi nei politici) attuale. Il voto dovrebbe esprimere il senso di appartenenza a un pensiero, oltre a essere una delega affinché un nostro rappresentante faccia valere i nostri diritti.

Purtroppo da anni molti italiani non si riconoscono nelle istituzioni, causando un circolo vizioso che non li porta a votare e, di conseguenza, non verrà cambiata mai l’attuale situazione politica. Gli stessi italiani, però, che si disinteressano delle faccende di carattere nazionale, molto spesso si infervorano sulle vicende del proprio comune. Le elezioni comunali, infatti, restano le uniche elezioni dove l’assenteismo è ridotto. Anche questo è un segnale di come gli italiani siano sempre più preoccupati per sé stessi e intendano, perciò, interessarsi dello stretto necessario. Che la sposa sia stata animata dallo stesso intento: prepararsi a vivere la sua vita da moglie con una determinata amministrazione?

(Sperando che il matrimonio della sposa di Catanzaro duri per sempre, questi invece sono alcuni consigli sulle mogli infedeli: “Matrimonio, ecco i segnali che tua moglie non ti ama più“)


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.