Ceretta araba: cos'è, ricetta e benefici sul corpo
Ceretta araba: cos’è, ricetta e benefici sul corpo
Donna

Ceretta araba: cos’è, ricetta e benefici sul corpo

Scopriamo una ricetta per una depilazione facile e naturale che si può eseguire in casa e che va bene per il corpo ma anche per il viso, si tratta della ceretta araba.

La ceretta araba sta prendendo corpo tra le abitudini del genere femminile, molto attente a sperimentare cercando di scoprire il giusto metodo di depilazione. La ceretta tradizionale è una dei più diffusi ed efficaci metodi di depilazione, apprezzata soprattutto per la sua durata. Per molte persone, donne ma anche uomini che sempre più spesso si servono della ceretta per depilarsi il petto, ha il difetto di essere dolorosa sia nella versione a freddo con le strisce già preparate, sia nella versione a caldo. La ricetta araba per fare la ceretta è divenuta famosa con il film “Caramel”, film libanese che aveva come protagoniste delle donne di Beirut che gestivano un istituto di bellezza frequentato da donne e uomini e che ci ha fatto conoscere questo antico segreto di bellezza delle donne musulmane. Da allora si è diffusa più che mai la curiosità per questo metodo semplice da fare e meno doloroso della ceretta tradizionale.

Ceretta araba: cosa occorre

Per preparare la ricetta araba occorrono zucchero e limone, in sostanza preparando una sorta di caramello, da qui infatti proviene il nome del film che abbiamo citato.

I vantaggi della ceretta araba sono la facilità di preparazione, l’essere meno dolorosa e il fatto di essere più delicata e quindi di non provocare irritazioni specie nelle zone più sensibili, come l’inguine. Inoltre, non danneggia i capillari e si può conservare per un futuro utilizzo.

Per realizzare la ceretta araba occorre prendere una pentola preferibilmente alta, un cucchiaio di legno, un bicchiere di zucchero, il succo di mezzo limone e un po’ d’acqua che doserete in base alle necessità. Si versa lo zucchero con il limone nella pentola e si mette sul fuoco basso mescolando i due ingredienti. Poco per volta essi inizieranno a fondere, si continua a mescolare lasciando il composto a cuocere fino a che non assume una colorazione ambrata, a questo punto è pronta. Si spegne il fuoco e si lascia raffreddate un po’, quindi con l’aiuto di un cucchiaio di preleva una parte del composto e si lavora con le mani per formare una pallina.

La consistenza della pallina deve essere soda e gommosa, non appiccicosa, se è così allora è pronta per essere utilizzata. Si formano tante palline fino ad esaurire la quantità preparata. Le palline che non utilizzerete si possono conservare mettendole in un barattolo di vetro chiuso. Al momento di utilizzarle sarà sufficiente inumidirle un po’ e lavorarle per farle ammorbidire. Con le dita si stende la pallina contropelo e poi si strappa tirando nel senso della crescita. La ceretta fatta con il metodo arabo va bene anche per togliere i baffetti del viso. Sul fatto che la ceretta araba sia memo dolorosa magari tutte non sono d’accordo perché la soglia del dolore di ciascuno è diversa, però tutte sono d’accordo sul fatto che è un metodo meno aggressivo per la pelle, per il bulbo del pelo e per i capillari, di conseguenza ha il vantaggio di non irritare come ceretta tradizionale ed epilatore, di lasciare la pelle morbida e liscia grazie alla formulazione naturale (il limone purifica la pelle, lo zucchero lo idrata).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche