×

Champions: Arsenal qualificato, storico Apoel. Crisi Chelsea

default featured image 3 1200x900 768x576

Villas Boas

Sono nove le squadre già qualificate agli ottavi di finale di Champions League con un turno di anticipo: alle sei già note alla vigilia della 5° giornata si sono aggiunte anche Bayer Leverkusen, Arsenal ed Apoel Nicosia, prima squadra cipriota ad entrare tra le migliori sedici dell’Europa.

Momentaccio per le inglesi: dopo il Manchester United rischia la clamorosa eliminazione anche il Chelsea.

Gruppo E. Non si ferma la crisi del Chelsea: al peggior avvio di stagione della gestione Abrahimovic fa seguito il rischio di una clamorosa eliminazione nella fase a gironi della Champions League. A Leverkusen i bleus vanno in vantaggio in avvio di ripresa con il redivivo Drogba ma vengono rimontati e cadono al 90’ mentre il Valencia dilagava contro il Genk.

Risultato: tedeschi matematicamente qualificati mentre Villas Boas si giocherà tutto tra due settimane a Stamford Bridge contro gli spagnoli. Al Chelsea basta lo 0-0 in virtù dell’1-1 dell’andata al Mestalla ma il rischio è alto. La perdente si “consolerà” con l’Europa Leagua. Classifica: BAYER LEVERKUSEN 9; Chelsea, Valencia 8; Genk 2. Prossimo turno 6/12: Chelsea-Valencia; Genk-Bayer Leverkusen.

Gruppo F. L’Arsenal accede agli ottavi di finale con una giornata d’anticipo.

I Gunners staccano il biglietto proprio al 90’ grazie alla doppietta dello scatenato Van Persie: il 2-1 contro il Borussia Dortmund ha un peso specifico devastante sul girone perchè elimina virtualmente i tedeschi (per sperare devono vincere 4-0 contro il Marsiglia…) e vale anche il primo posto per la squadra di Wenger. Sorpresa al Velodrome: l’Olympiacos passa nel finale (ma il gol di Fetfatzidis è in fuorigioco) e riapre il discorso qualificazione, ma il Marsiglia rimane nettamente favorito. A Deschamps infatti potrebbe anche bastare una sconfitta di misura contro il Borussia. Classifica : ARSENAL 11; Ol. Marsiglia 7; Olympiacos 6; Borussia Dortmund 4. Prossimo turno 6/12: Borussia Dortmund-Olympique Marsiglia; Olympiacos-Arsenal.

Gruppo G. Il miracolo è realtà: l’Apoel Nicosia si è qualificato per gli ottavi di finale. I ciprioti escono indenni dalla sfida contro lo Zenit e mantengono pure il primo posto: per renderlo definitivo basterà superare il già eliminato Shakhtar. Intanto il Porto passa a Donetsk e si rimette in corsa per il secondo posto. Si deciderà tutto al Dragao il 6 dicembre con Porto-Zenit: i portoghesi ovviamente possono solo vincere. Classifica: APOEL NICOSIA 9; Zenit San Pietroburgo 8; Porto 7; Shakhtar Donetsk 2. Prossimo turno 6/12: Apoel Nicosia-Shakhtar Donetsk; Porto-Zenit San Pietroburgo.

Gruppo H. Il girone più squilibrato è anche l’unico già deciso. Barcellona al primo posto e Milan al secondo: al buon cuore delle due regine spetterà il compito di decretare il nome della squadra qualificata per l’Europa League ma dopo la vittoria di Minsk contro il Bate sembra fatta per il Viktoria Plzen: sembra difficile infatti immaginare che il Bate vada a vincere a Barcellona… Classifica: BARCELLONA 13; MILAN 8; Viktoria Plzen 4; Bate Borisov 2. Prossimo turno 6/12: Barcellona-Bate Borisov; Viktoria Plzen-Milan.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora