Champions: Bayern facile a Marsiglia - Notizie.it
Champions: Bayern facile a Marsiglia
Calcio

Champions: Bayern facile a Marsiglia

Risultati e marcatori andata quarti di finale:

Apoel Nicosia-Real Madrid 0-3
(74′, 90′ Benzema; 82′ Kakà)

Benfica-Chelsea 0-1
(74′ Kalou)

Milan-Barcellona 0-0

Bayern Monaco-Olympique Marsiglia 0-2
(44′ Gomez; 69′ Robben)

Milan, sorridi: i rossoneri sono l’unica squadra a non aver subito gol in casa nell’andata dei quarti di finale di Champions mentre nessuna delle quattro formazioni ospitanti è riuscita ad andare a rete. Dati significativi che sembrano definire già dopo 90′ i nomi delle prime tre semifinaliste: così sarà ancor di più il Camp Nou il campo centrale della prossima settimana calcistica. Imbarazzante il divario emerso tra Apoel e Real, sornione ma con un piede e mezzo tra le prime quattro il Chelsea, pure il Bayern Monaco può già programmare il doppio scontro con i Blancos dopo la perentoria affermazione del Velodrome dove il grande ex Ribery è stato sepolto di fischi.

Cede di schianto infatti il Marsiglia di Didier Deschamps, che già aveva fatto un miracolo (non senza l’aiuto della buona sorte) ad arrivare fino a qui: non paga poi la scelta dell’allenatore di sostituire lo squalificato Mandanda con il terzo portiere Andrade invece che con Bracigliano.

L’estremo difensore è infatti protagonista in negativo nell’azione del vantaggio bavarese quando, al 44′, Gomez insacca con un destro tutt’altro che irresistibile. A chiudere partita e qualificazione ci pensa Robben a metà ripresa dopo una bella triangolazione con Müller. In verità l’avvio di gara era stato piuttosto equilibrato, con Remy che fallisce un gol fatto a porta vuota dopo 5′: i francesi agiscono di rimessa ma il Bayern passa al primo affondo. E’ l’episodio che orienta la gara: il Marsiglia abbozzerà una reazione in avvio di ripresa ma finirà presto nella rete del possesso palla avversario, prima del raddoppio. E nel finale Schweinsteiger si permette pure il lusso di “farsi ammonire” saltando così il ritorno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche