Che Cosa Copre Assicurazione Infortuni Domestici
Che Cosa Copre Assicurazione Infortuni Domestici
Guide

Che Cosa Copre Assicurazione Infortuni Domestici

Che Cosa Copre Assicurazione Infortuni Domestici
Che Cosa Copre Assicurazione Infortuni Domestici

L’assicurazione per gli infortuni domestici tutela tutti quei soggetti che non lavorano o non hanno un lavoro a tempo indeterminato.

La legge 493/1999 impone l’obbligo di tutela dagli infortuni in ambito domestico a coloro che:

– hanno un’età compresa tra i 18 ed i 65 anni;

– accudiscono i membri del nucleo familiare e provvedono alla cura e mantenimento dell’abitazione;

– non hanno stipulato alcun contratto di lavoro, pertanto, esercitano a tempo pieno il lavoro domestico.

Quando si parla di ambito domestico si fa, naturalmente, riferimento all’abitazione e relative pertinenze, tra cui giardini, cantine, balconi e tutti quei luoghi dove risiede il nucleo familiare dell’assicurato. Se la famiglia risiede in un condominio, sono considerati ambito domestico anche i luoghi comuni, come terrazzi, scale, androni e simili.

La legge tutela anche le abitazioni per le vacanze, purché si trovino su suolo italiano.

In riferimento ai requisiti assicurativi sopra indicati, si devono assicurare:

– Gli studenti che studiano e vivono in una città diversa da quella di residenza e che si prendono cura della residenza in cui abitano;

– Il membro familiare del nucleo che ha già raggiunto la maggiore età e che si prende cura della casa e di quanti la compongono in maniera esclusiva;

– Il membro pensionato che non ha ancora compiuto il sessantacinquesimo anno di età;

– I lavoratori in mobilità;

– I cittadini stranieri residenti nel nostro Paese con regolare permesso di soggiorno ed in cerca di un’occupazione;

– I lavoratori in cassa integrazione guadagni;

– I lavoratori part-time, stagionali o a tempo determinato.

Tuttavia, nell’ultimo caso, l’assicurazione copre l’utente esclusivamente nel periodo in cui non lavora per terzi.

Nell’ambito di uno stesso nucleo familiare possono assicurarsi più persone, purché queste rispettino ovviamente i requisiti previsti dalla legge.

Non hanno alcun obbligo assicurativo:

– Chi non ha raggiunto la maggiore età o ha più di 65 anni;

– Il lavoratore socialmente utile;

– Il titolare di una borsa lavoro;

– L’iscritto ad un corso di formazione e/o ad un tirocinio;

– Il lavoratore part-time;

– Il religioso.

Se l’utente non supera la soglia imposta dalla legge, il pagamento del premio assicurativo è a carico dello Stato.

In caso contrario, e qualora non dovesse versare il pagamento del premio assicurativo, come stabilito dalla legge, verrà sanzionato dall’INAIL, con un importo direttamente proporzionale alla durata del periodo di trasgressione e comunque per un importo non superiore all’equivalente del premio, ovvero, 12, 91 Euro.

Sono coperti dall’assicurazione tutti gli infortuni causati dagli animali domestici e da piccoli lavori di manutenzione.

L’assicurazione non paga gli infortuni che:

– Non avvengono in Italia;

– Non causano un’invalidità permanente, ma solo temporanea e di scarsa entità;

– Causano un’invalidità inferiore al 27%;

– Avvengono in ambito domestico, ma sono causati da attività che non hanno nulla a che vedere con il lavoro domestico.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*