×

Che cos’è la Well-being therapy?

default featured image 3 1200x900 768x576

Center for Well Being: BIOFIELD ENERGY THERAPY

In alcune persone più sensibili di altre le difficoltà creano stati di malessere che le fanno sprofondare in un vicolo cieco e buio. La Well-being therapy è una terapia del benessere che cerca di affrontare e combattere gli stati di ansia, depressione, malcontento e le ripercussioni sia a livello fisico che mentale.

Si tratta di una psicoterapia breve che, con un numero limitato di sedute, in genere da otto a sedici incontri, aiuta ad aumentare il livello di benessere psicologico di una persona.

Non va però confusa con la psicologia positiva o con le semplificazioni di alcuni manuali americani di self-help. La Well-being therapy, che si potrebbe definire anche un’autoterapia guidata, consiste nell’annotare su un diario strutturato, cioè predisposto da un terapeuta conoscitore del metodo, i momenti di benessere, brevi o lunghi che siano.

La terapia funziona solo se si è collaborativi, è stata comunque ritenuta efficace nel 75-80% dei casi.

Non tutti sono disposti a tenere un diario con costanza: chi finisce l’intero percorso, però, difficilmente avrà ricadute in uno stato di ansia o depressione. Molto buoni sono i risultati ottenuti con gli anziani. Da qualche tempo si sta sperimentando la Well-being therapy anche nelle scuole medie e in alcuni istituti superiori. In pochi incontri si raggiungono già buoni risultati: i ragazzi hanno relazioni più gratificanti con i compagni e ritrovano entusiasmo verso le attività scolastiche, compresi i compiti a casa.

La novità di questa terapia consiste nel fatto che si focalizza l’attenzione sui momenti positivi che si vivono, anziché sul disagio, e questo favorisce la consapevolezza e le nuove esperienze costruttive.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora