Xiaomi, quarto più grande distributore smartphone al mondo
Xiaomi, quarto più grande distributore smartphone al mondo
Scienza & Tecnologia

Xiaomi, quarto più grande distributore smartphone al mondo

xiaomi
xiaomi

La Xiaomi, azienda di telefonia ed elettronica cinese, ha raggiunto il quarto posto nella classifica dei maggiori distributori mondiali di smartphone.

Anche se il suo nome non è molto conosciuto a chi non se ne intende, la Xiaomi, compagnia di elettronica con sede a Pechino, in Cina, è diventata la quarta miglior compagnia al mondo di distribuzione di smartphone per pezzi venduti. Per gli appassionati di tecnologia, i prodotti di quest’azienda sono di grande interesse: la qualità è alta e i prezzi sono accessibili. In borsa questa grande compagnia è quotata per circa 100 miliardi di dollari.

Xiaomi, storia e successo

La Xiaomi è stata fondata nel 2010 a Pechino da Bin Lei e Lei Jun, la ventiresima persona più ricca al mondo secondo la classifica stilata da Forbes. Già nel 2011 riceve l’attenzione di social e mass media dopo aver lanciato sul mercato lo Xiaomi Phone o Xiaomi Mi1, smartphone di alta qualità a bassissimo prezzo.

xiaomi logo

L’azienda è il quarto più grande distributore di smartphone nel mondo, sviluppa e vende smartphone, mobile apps e prodotti di elettronica. Dal rilascio del primo smartphone nell’agosto del 2011, Xiaomi si è fatta largo nel mercato in Cina e si è espansa anche in quello internazionale.

La compagnia ha venduto più di 60 milioni di smartphone solo nel corso del 2014.

La Xiaomi produce una gamma differenziata di prodotti elettronici: dagli smartphone e i gadget per la telefonia mobile, ad altri dispositivi come tablet, notebook, droni o televisori, a prodotti per la casa come purificatori d’aria e aspirapolvere automatizzate. I prodotti della Xiaomi possono essere acquistati sia presso i rivenditori autorizzati sia sullo store online dell’azienda.

I prodotti di maggior successo sono però gli smartphone, che hanno conquistato gli appassionati di tecnologia. Il motivo del trionfo sul mercato degli smartphone Xiaomi risiede nel rapporto qualità-prezzo. L’hardware installato, l’insieme delle componenti fisiche del telefono, è particolarmente potente; il software, l’insieme dei programmi installati sul telefono, si basa su Android, ma è organizzato secondo l’interfaccia grafica MIUI. MIUI assomiglia molto a iOS, il software dalla Apple per Iphone; gli smartphone della Xiaomi sono stati per questo a lungo bollati come la versione cinese degli Iphone.

Xiaomi, significato del nome

La parola Xiaomi significa, in lingua cinese, “miglio” (il cereale) ed è composta dagli ideogrammi che significano “piccolo” e “riso”. Nel 2011, Lei Jun, la cofondatrice della compagnia, ha però dichiarato che ci possono essere più significati attribuibili al nome scelto per l’azienda. L’amministratrice delegata della Xiaomi ha collegato la parola “Xiao” alla concezione buddista secondo la quale ogni granello di riso di un buddista sarebbe grande quanto una montagna, creando così la suggestiva immagine per cui la Xiaomi partirebbe dalle cose piccole, per raggiungere grandezza e perfezione. Il termine “mi” invece è un acronimo di Mobile Internet e anche di Mission Impossible, in riferimento agli ostacoli incontrati dall’azienda ai suoi inizi.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Dolce&Gabbana Light Blue Swimming In Lipari Pour Homme - Tester
44 €
Compra ora
Burberry Cofanetto Regalo Profumo Burberry Weekend For Men + All Over Shampoo
39.5 €
Compra ora