Che cos'è l'apostasia - Notizie.it
Che cos’è l’apostasia
Guide

Che cos’è l’apostasia

Il termine apostasia viene dal greco e unisce il termine “apo”, che indica allontanamento, da “stasi”, che indica invece la permanenza. In generale quindi per apostasia si intende chi abbandona la sua religione, o per abbracciarne un’altra o semplicemente per diventare ateo. In genere l’apostata è caratterizzato da un atteggiamento profondamente scettico e critico nei confronti della religione precedentemente professata.

L’apostasia è riconosciuta come un diritto di ogni essere umano, che è libero di professare la confessione religiosa che egli ritiene più aderente al suo modo di pensare, o semplicemente di non professarne nessuna, dalla Commissione delle Nazioni Unite per i Diritti Umani. Dunque la libertà di religione è un diritto fondamentale di ogni essere umano.

Ciononostante vi sono molti paesi in cui l’apostasia viene viceversa considerata un reato, punibile anche con la morte.

Per quanto riguarda il cristianesimo, il codice di diritto canonico definisce l’apostasia come ripudio totale della fede cristiana, e viene punita con la scomunica.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*