Che cos’è un buco nero? - Notizie.it
Che cos’è un buco nero?
Guide

Che cos’è un buco nero?

796 N buco nero

Il termine “buco nero” fu coniato dal fisico John Archibald Wheeler e utilizzato per la prima volta dal fisico Karl Schwarzschild nel 1916 indicando una regione dello spazio in cui nulla, compresa la luce può sfuggire. Una vera e propria teorizzazione fu, però, elaborata nel 1958 da David Finkelstein. A lungo si è dibattuto sull’esistenza o meno dei buchi neri e sulla loro funzione nell’universo: solo con la scoperta delle stelle di neutroni, l’astrofisica si è aperta alla possibile realtà di oggetti compatti collassati si se stessi per via della forza gravitazionale. La fisica moderna definisce, nell’ambito della relatività generale, il buco nero come una regione dello spaziotempo il cui campo gravitazionale è talmente intenso che nulla al suo interno può fuggire all’esterno, neanche la luce (da qui la definizione di “nero”, perché non emette luce). Un simile corpo celeste è praticamente invisibile, ma la sua presenza si percepisce indirettamente tramite gli effetti della materia che precipita nel suo raggio gravitazionale.

Allo stato attuale si sono raccolte sufficienti informazioni e osservazioni astrofisiche per poter interpretare l’esistenza dei buchi neri chiamati anche galassie attive o binarie X e suddivisi in categorie o tipologie:

  • Buco nero di Schwarzschild: teorizzazione di oggetti rotanti e privi di carica elettrica;
  • Buco nero di Kerr: risultante dal collasso di una stella in rotazione la cui particolarità è il passaggio da punto fisso ad anello rotante che porta alla formazione dell’ergosfera;
  • Buco nero di Kerr- Newman: teorizzazione generale in cui si verifica sia la rotazione che la mancanza di carica elettrica;

Buco nero di Reissner-Nordström: è un corpo celeste dotato di carica elettrica ma non rotante.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*