×

Che fine ha fatto il capitalismo?

In un momento di crisi come quello che stiamo attraversando soprattutto ora, ma che è in atto da alcuni anni oramai, la domanda più frequente è: che fine ha fatto il capitalismo?
Indubbiamente, esso è stato uno dei fenomeni che più di tutti ha caratterizzato gli ultimi secoli della storia dell’uomo. Criticato fortemente dalle tesi e dai seguaci di Marx, il capitalismo ha avuto aspetti positivi e negativi nel corso degli anni. Progresso e miglioramento dello stile di vita, sono sicuramente vantaggi da non tralasciare. Ma ora il libero mercato sembra fare i conti con al dura realtà. Molti governi, sull’onda dell’entusiasmo hanno speso molto negli anni passati, ed ora si ritrovano a dover fare i conti con debiti pubblici alle stelle.

Non è bastato neanche creare un mercato unico come quello europeo per evitare il disastro. La Grecia è ad un passo dal fallimento e solo l’unione europea potrà salvarla. Italia e Spagna sono nel tunnel della crisi. Problemi che sono sorti nel momento in cui ogni stato, nonostante il mercato comune, ha continuato per la propria strada, senza valutare possibili ripercussioni dell’utilizzo di una moneta unica, quale l’euro.
L’unica soluzione in questi casi sembra essere quindi quella di tagliare, in qualsiasi direzione. Ma tutto questo può davvero funzionare? Si parla di di cifre astronomiche in pochi anni, anche in un paese come gli Stati Uniti simbolo del capitalismo mondiale, con la richiesta di piccoli sacrifici, soprattutto da parte dei piccoli risparmiatori.

Troppe tasse, poche garanzie e pochissima fiducia. I soldi non ci sono e da qualche parte si dovranno recuperare, ma quello su cui molti teorici dell’economia e non solo voglio puntare è un cambiamento di pensiero, di mentalità. Non si vuole fare appello ad un senso del risparmio, ma piuttosto ad un nuovo modo di investire. Ed è un appello che dovrebbero accogliere soprattutto i grandi imprenditori. Creare nuovi lavori, creare nuove possibilità e nuove esperienze per i più giovani. In particolare cercare di colmare quel divario enorme e quella disuguaglianza che esiste tra i ricchi e quelli che non lo sono.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche