Che lingua si parla in Corsica
Che lingua si parla in Corsica
Cultura

Che lingua si parla in Corsica

lingua ufficiale in Corsica

Dopo secoli di autonomia, influenza italiana e dominio francese, quale sarà la lingua ufficiale della Corsica e quali i dialetti ancora diffusi? Scopriamolo insieme.

Come molte delle isole con un’estensione importante, anche la Corsica ha una storia peculiare. Il fatto di non avere collegamenti diretti con la terraferma ha permesso all’isola di sviluppare per secoli una certa indipendenza e un’autonomia di tradizioni e cultura. Ovviamente, per la sua posizione al centro del Mediterraneo, la storia della Corsica è inevitabilmente legata a quella dei due Stati che le sono vicini: Italia e Francia. La Corsica, seppur appartenente allo stato francese, viene ancora oggi considerata un’isola quasi autonoma ed è quindi piuttosto frequente incontrare incertezze legate alla lingua parlata sul suo territorio. Quale è lingua ufficiale in Corsica, dunque? Scopriamolo insieme.

La storia della Corsica

La storia della Corsica si lega a quella italiana sin dalle prime civiltà. Risultano, infatti, scambi risalenti all’età neolitica già con le popolazione sarde. Diventerà poi provincia dell’impero romano e rimarrà sotto l’influenza dei pisani prima, e dei genovesi poi.

È proprio per liberarsi dall’asfissiante dominio di Genova che la Corsica si rivolge ai francesi per cercare supporto. E così, dopo interventi e aiuti vari contro gli invasori italiani, nel 1769 i francesi instaurano la loro dominazione sull’isola. La Corsica è, da allora, francese. Visto questo passato diviso tra autonomia e dominazioni italiane e francesi, però, è lecito domandarsi quali lingue siano rimaste sul suolo corso e quale sia la lingua ufficiale in Corsica.

Qual è la lingua ufficiale in Corsica?

La lingua ufficiale in Corsica è, dal 1859, il francese. Fino a quell’anno, però, la lingua parlata ufficialmente sull’isola era invece l’italiano. Questo passaggio da una lingua all’altra ha avuto risvolti anche sui dialetti che si sono sviluppati da allora. Il corso, la lingua della regione, risente ancora moltissimo delle influenze della lingua italiana e sembra appartenere alla famiglia dei dialetti toscani. La sua importanza è riconosciuta dal fatto che in molte scuole la lingua corsa è regolarmente insegnata (sebbene non obbligatoriamente). C’è da considerare, inoltre, che la storia ha influenzato il diffondersi anche di altri dialetti molto vicini all’italiano, all’interno del territorio corso.

Molti sono afferenti alla famiglia delle lingue liguri. La diffusione di lingue come l’inglese o il tedesco è, invece, decisamente minoritaria.

La Corsica e l’italiano

Nonostante la lunga dominazione, la comprensione della lingua italiana in Corsica è in realtà estremamente bassa. Se non parlate francese può essere piuttosto difficoltoso interagire con la popolazione. Cercate di imparare almeno alcune frasi in francese prima del vostro viaggio e non abbiate paura ad usarle. I corsi tendono ad apprezzare lo sforzo di chi prova a parlare la loro lingua. Nonostante questo, vista la comune origine di alcuni dialetti, può capitare che alcune parole italiane vengano riconosciute per la loro assonanza con il corso o con le altre minoranze linguistiche dell’isola.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche