×

Che tipo di pesce può vivere con un pesce Betta in un acquario non riscaldato?

default featured image 3 1200x900 768x576
kind betta fish nonheated tank 800x800

Le Betta splendens, conosciute anche come Pesci combattenti Siamesi, sono originarie della Thailandia, dove la specie vive in acque poco profonde. Hanno un organo labirintico che permette loro di respirare ossigeno dall’aria, il che è un perfetto adattamento dovendo vivere in acqua con bassi livelli di ossigeno. Molte persone credono che le betta siano cattive, ma possono andare d’accordo molto bene con altri pesci. Un bravo acquariofilo è sicuramente in grado di stabilire in un acquario una pacifica comunità di pesci che includa una betta.

Informazioni di base

Le Betta fanno parte della famiglia dei Gourami. Preferiscono acqua dolce da circa 75 a 80 gradi F, ma li si può gestire in un serbatoio che sia sopra i 65 gradi F. Le Betta sono meno attivi di altri pesci e possono essere schizzinosi. Forti correnti dai filtri li farà nascondere in una sezione più tranquilla del serbatoio. Le Betta tendono ad essere molto timide con altri pesci, in parte perché ad alcuni pesci piace masticare le loro pinne di grandi dimensioni.

I migliori compagni di vasca per un betta sono pesci più piccole, più lenti e meno aggressivi, estranei alla famiglia dei Gourami, che sono capaci di vivere in un serbatoio più caldo.

Acquario di preparazione

Un pesce betta preferisce un periodo di isolamento e ha bisogno di un luogo di relax lontano da compagni di vasca. Utilizzare un acquario da almeno 10 galloni se si ha intenzione di costruire una comunità con la betta.

Mettete piante alte nell’ angolo più lontano dal filtro, per il suo territorio, e aggiungere ulteriori impianti di fronte al filtro per diminuire la forza della corrente. Se non si dispone di un riscaldatore per mantenere una temperatura dell’acqua a 75-80 gradi F, assicurarsi che la stanza stessa in cui avete posizionato l’acquario sia abbastanza calda.

Scelta dei compagni di vasca

Docili e lenti pesciolini sono i compagni ideali per una betta. Considerate i Platy, moillie e specie come i neon tetra. I pesci angelo vanno bene se l’acquario è molto grande. Evitare il sovraffollamento del serbatoio; i betta impiegano un po ‘per mangiare, e pesci più veloci potrebbero lasciarle digiune. Invertebrati come il gambero di vetro possono rendere la comunità più interessante, rimanendo sul fondo della vasca e sgattaiolando via prima che una betta possa colpirlo. Anche le rane nane africane sono opzioni valide.

Combinazioni da evitare

Evitare i pesci rossi, il tuo betta può confonderli per un maschio, e attaccarli. I Pesci rossi preferiscono acque più fredde e inquinano l’acqua di più, quindi sono pessimi compagni in generale. Danio e barbi tigre saranno la rovina per le pinne della Betta e alla fine la ucciderebbero. Mantenere l’equilibrio con l’introduzione graduale di altri pesci e prendetevi del tempo per osservare con attenzione le loro interazioni. Se le pinne della Betta mostrano segni di aggressione, se l’animale pare stressato o malato, spostarla in un’altra vasca.

Contents.media
Ultima ora