×

Chi è Alessandro Maja, l’architetto che ha ucciso moglie e figlia a martellate a Samarate

Il killer che ha ucciso moglie e figlia, riducendo in gravi condizioni il figlio maggiore, era un punto di riferimento nel mondo del design.

Alessandro Maja chi è

L’omicidio avvenuto a Samarate, a pochi chilometri da Varese, ha distrutto una famiglia, sulla quale ora piomba un dolore incolmabile. Chi è Alessandro Maja, l’architetto che ha ucciso moglie e figlia.

Alessandro Maja, chi è l’uomo che ha ucciso moglie e figlia

Ha preso a martellate moglie e figlia di 16 anni, uccidendole. Il figlio maggiore, 23 anni, versa in gravi condizioni. Il matrimonio tra Maja e la moglie, Stefania Pivetta, pare fosse in crisi. La donna non ce l’ha fatta e neppure la figlia Giulia. L’uomo si è scagliato anche contro il figlio Nicolò, che presenta un grave trauma cranico. I due ragazzi sono stati aggrediti nel sonno, quando erano ancora a letto.

La madre è stata colpita mentre era sul divano. Poi, ancora sporco di sangue, Maja avrebbe tentato di darsi fuoco.

Il killer si chiama Alessandro Giovanni Maja e il suo è un nome noto nel settore dell’interior design, in quanto impegnato in progetti in Italia e all’estero. Il suo studio si trova sui Navigli ed è composto da un team fatto soprattutto di giovani. A lungo l’architetto è stato un punto di riferimento per imprenditori e commercianti desiderosi di organizzare e allestire i propri spazi.

Ora il mondo del design è sconvolto per l’accaduto.

La testimonianza dei vicini da casa

Le vicine di casa che hanno chiamato i soccorsi hanno raccontato: Era per terra, con le ferite che sanguinavano, col corpo metà dentro e metà fuori dalla porta di casa e diceva: “Li ho uccisi tutti, bastardi”. Il tutto pare sia stato pronunciato “con tono tranquillo, in apparenza non era agitato.

Eppure, fino al giorno sembravano “una famiglia da Mulino Bianco.

Perfetta”, riferiscono i vicini.

Contents.media
Ultima ora