×

Chi è Emanuele Impellizzeri, il vicino di casa che ha confessato l’omicidio di Chiara Ugolini

Era uscito dal carcere a giugno. Già condannato per rapina, reati contro il patrimonio e resistenza a pubblico ufficiale. Chi è Emanuele Impellizzeri.

chi è Emanuele Impellizzeri

Ancora omicidi e ancora donne uccise. Non ci sono attenuanti che giustifichino un gesto tanto disumano quanto atroce né raptus che allievino il dolore incontenibile. Il vuoto incolmabile per la perdita di Chiara Ugolini trafigge il cuore dei suoi affetti, che ne piangono la scomparsa e fanno appello alla giustizia.

Chi è Emanuele Impellizzeri, l’uomo che l’ha uccisa.

Chi è Emanuele Impellizzeri, colpevole dell’omicidio di Chiara Ugolini

“Mi ha scoperto sul terrazzino e l’ho spinta”. Così Emanuele Impellizzeri ha raccontato davanti agli inquirenti, che lo hanno rintracciato e arrestato con l’accusa di omicidio volontario aggravato.

Emanuele Impellizzeri, 38 anni, è stato fermato dalla Polstrada lungo l’autostrada del Sole nei pressi di Firenze Impruneta.

L’uomo, come ha poi confessato, ha ucciso la 27enne nell’appartamento che la ragazza condivideva con il fidanzato Daniel, a Calmasino di Bardolino, in provincia di Verona. Impellizzeri aveva un passato turbolento e su di lui gravavano diverse accuse. Era uscito dal carcere solo a giugno di quest’anno. Era stato condannato per rapina, reati contro il patrimonio e resistenza a pubblico ufficiale. Al momento era in affidamento in prova ai servizi sociali nell’abitazione a piano terra del condominio in cui viveva anche la vittima.

L’uomo ha una bambina di 8 anni e un rapporto burrascoso con la compagna.

Chi è Emanuele Impellizzeri e come ha ucciso Chiara Ugolini

Al momento del delitto Chiara era sola in casa. Non vedendola tornare a lavoro e non rispondendo alle chiamante, il fidanzato si è preoccupato, scoprendo poi il corpo di Chiara senza vita. Dalle prime ricostruzioni, pare non ci siano tracce di effrazione sulla porta di ingresso dell’appartamento della 27enne.

L’uomo si è limitato ad alcune ammissioni parziali, senza chiarire le ragioni del folle gesto. Neppure la compagna di Impellizzeri riesce a capacitarsi dell’accaduto e ai giornalisti chiede di non considerare più l’omicida come suo marito: “Quello non è più il mio uomo”, ha ripetuto.

Chi è Emanuele Impellizzeri, le ipotesi sull’omicidio

Stando alle prime ricostruzioni dell’accaduto, pare che Chiara Ugolini si fosse intromessa in una lite familiare, forse per placare gli animi e aiutare la compagna di Impellizzeri, il quale però non avrebbe accettato l’affronto, giurandole di fargliela pagare. Per alcuni quindi, l’omicidio sarebbe avvenuto per vendetta. Tuttavia, Impellizzeri prima del fermo e della confessione non avrebbe chiarito il movente, limitandosi a dichiarare: “Sapevo dove trovare Chiara”.

Al momento però, l’ipotesi più accreditata resta quella del delitto a sfondo sessuale: la ragazza potrebbe aver cercato di sfuggire e difendersi da un tentativo di stupro da parte del 38enne.

Contents.media
Ultima ora