Chi è il patriarca Bartolomeo I? - Notizie.it
Chi è il patriarca Bartolomeo I?
Guide

Chi è il patriarca Bartolomeo I?

845 N Bartolomeo_I

Bartolomeo I è il patriarca ecumenico di Costantinopoli (attuale Istanbul) dal 1991 – successore di Demetrio – ed è arcivescovo di religione ortodossa greca, ma con cittadinanza turca.

Bartolomeo I – il cui nome di battesimo è Dimitrios Archontonis – è nato a Imbro il 29 febbraio 1940 dai genitori Christos e Merope.

Ha compiuto gli studi presso il Liceo classico Zografeio di Istanbul e si è successivamente iscritto alla facoltà di Teologia a Chalki dove ha conseguito la Laurea in teologia.

Divenuto diacono il 13 agosto 1961, ha poi prestato servizio militare per due anni con il grado di sottotenente. Dopo il servizio militare, grazie alle borse di studio del patriarcato, consegue una serie di specializzazioni post-universitarie, conseguendo infine il dottorato presso l’Università Gregoriana di Roma. Bartolomeo I parla 7 lingue: greco, turco, italiano, francese, inglese, tedesco, latino. Di ritorno a Istanbul comincia la sua carriera come vice-rettore della facoltà di Teologia a Chalki, ma il 19 ottobre 1969 viene ordinato presbitero e dopo sei mesi l’allora patriarca Atenagora lo nomima archimandrita.

Successore di Atenagora fu Demetrio di Costantinopoli che offrì a Bartolomeo l’incarico di direttore presso l’ufficio patriarcale, carica che mantenne fino al 1990 quando ottenne la nomina di metropolita di Calcedonia. Nel 1991, infine, succedette a Demetrio, assumendo il patriarcato effettivamente il 2 novembre dello stesso anno.

I viaggi ecumenici e le visite di Bartolomeo I in tutto il mondo sono state numerose. Tra gli eventi più recenti che lo hanno visto protagonista si ricorda la “Preghiera per la pace nel mondo” che si è svolta in Vaticano l’8 giugno 2014 insieme ai Presidenti Abu Mazen e Shimon Peres, alla presenza di Papa Francesco e il recente viaggio pastorale di Papa Francesco in Turchia (28-30 novembre 2014) il quale ha incontrato Bartolomeo I e con il quale ha concelebrato e condiviso momenti di preghiera comune.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*