×

Chi è i professor Andrea Riccardi, il candidato che il centrosinistra vorrebbe al Quirinale

Con l'investitura di Letta ed il gradimento di Conte, ecco chi è il professor Andrea Riccardi, il candidato che il centrosinistra vorrebbe al Quirinale

Andrea Riccardi

Per capire chi è Andrea Riccardi, il candidato che il centrosinistra vorrebbe al Quirinale, basta scorrere in silloge le sue skill salienti: è un accademico di fama mondiale ed è stato fondatore della Comunità di Sant’Egidio e ministro con Mario Monti. Ma soprattutto è uno di cui Enrico Letta pare fidarsi talmente tanto da aver precisato che no, “non è un candidato di bandiera”

Chi è il professor Andrea Riccardi, l’uomo che ha messo d’accordo Letta e Conte e che Renzi stima ma non vede sul Colle

Dovrebbe significare che non è agnello sacrificale per smuovere le acque alla prima o seconda chiama ma è tutto da vedere.  Per Letta “il mio profilo ideale è Andrea Riccardi. Per quello che rappresenta, per ciò che fa, per esperienza istituzionale. È l’unico italiano che ha ottenuto il Premio Carlo Magno, maggiore riconoscimento europeo”. E il Movimento Cinque Stelle non lo disdegna affatto, tanto che Giuseppe Conte ha detto che “ha le caratteristiche giuste” per essere il successore di Sergio Mattarella.

Messa così pare fatta, anche a contare che invece a Matteo Renzi Riccardi piace ma non come papabile Capo dello Stato. 

La laurea, il tema Stato-Chiesa e le cattedre, chi è il professor Andrea Riccardi che molti vedono al Colle

Riccardi è del 1950 ed è nato a Roma, ha una laurea in giurisprudenza e una tesi sui rapporti tra Stato e Chiesa. È docente di lungo corso: all’Università di Bari dove insegnava Storia Contemporanea, alla Sapienza e a Toma Tre.

Ha pareti grosse in casa perché ha anche lauree honoris causa dell’Università Cattolica di Lovanio, dall’Università Card. Herrera, dalla Georgetown University di Washington, dall’Università di Augsburg e dall’Università Jean Moulin Lyon 3. Nel 1968  ha fondato la Comunità di Sant’Egidio e nel 2003 la rivista Time lo ha inserito nell’elenco dei trentasei “eroi moderni” d’Europa. 

Un cattolico di sinistra senza militanze politiche “integraliste”: ecco chi è il professor Andrea Riccardi

Il premio a cui allude Letta, il  Carlo Magno, lo ha avuto il 21 maggio 2009 “per onorare un esempio straordinario di impegno civile in favore di un’Europa più umana e solidale all’interno e all’esterno delle sue frontiere”. Riccardi è un cattolico di sinistra senza militanze politiche talebane e dal 16 novembre 2011 al 27 aprile 2013 è stato ministro per la Cooperazione internazionale e l’Integrazione con deleghe alla famiglia ed alle pari opportunità con il governo Monti.

Contents.media
Ultima ora