×

Chi è Martin Adler, il soldato americano che fotografò i tre bimbi italiani durante la Liberazione

Martin Adler è il soldato americano che aveva salvato e fotografato tre bambini italiani durante la Liberazione. Dopo 77 anni li ha rivisti.

Martin Adler

Martin Adler è il soldato americano che aveva salvato e fotografato tre bambini italiani durante la Liberazione. Dopo 77 anni li ha potuti incontrare di nuovo ed è stato un incontro davvero molto emozionante. 

Martin Adler, il soldato americano che ha fotografato tre bambini italiani: la storia

Martin Adler è un soldato americano, che durante la Liberazione aveva salvato e fotografato tre bambini italiani, i fratelli Naldi. Era il 1944 quando è stato mandato in perlustrazione a Monterenzio. In casa Naldi, tre bambini erano nascosti in una cesta. Il soldato e il compagno John hanno visto subito qualcosa muoversi e hanno puntato le armi. In realtà, nella cesta erano nascosti Mafalda, Bruno e Giuliana. Martin Adler ha subito posato il mitra e ha chiesto alla madre di immortalarli con una fotografia.

Il soldato americano ha salvato quei tre bambini, che gli sono rimasti nel cuore per sempre. 

Martin Adler, soldato americano: l’incontro con i bambini

Dopo 77 anni il soldato Adler ha incontrato di nuovo i fratelli Naldi. I tre bambini lo hanno aspettato all’aeroporto Marconi di Bolgona. Il soldato indossava una maglietta con la scritta “Martin’s Bambini. Forever kids tour“. Un incontro pieno di emozione, pieno di lacrime e di commozione.

Questa volta non preparo la valigia per la guerra, ma per un viaggio di pace e amicizia” ha confessato il soldato. Durante l’incontro ha voluto portare un messaggio di amore e di pace. “L’amore è il sentimento più potente di tutti. A volte riaffiorano i ricordi della guerra, e scuoto la testa con le mani per non riviverli” ha spiegato il soldato americano. “I love my ‘bambini’” ha dichiarato più volte, continuando ad abbracciarli e baciarli.

Il suo sogno era poter rivedere i bambini a cui ha salvato la vita, felici di aver avuto l’occasione di abbracciare il soldato americano. 

Martin Adler, soldato americano: l’impegno dell’uomo

Il soldato oggi ha 97 anni e nelle prossime due settimane sarà impegnato nella “Campagna d’Italia“. L’uomo ripercorrerà le tappe delle battaglie che ha dovuto affrontare lungo la Linea Gotica, per poi arrivare a Roma, dove il 4 giugno 1944, ha liberato la Capitale insieme agli alleati. In ogni città Adler lascerà i suoi disegni, durante eventi e presentazioni. Quei disegni li ha voluti realizzare per esorcizzare l’orrore della guerra. L’ex soldato ha voluto ringraziare tutti coloro che gli stanno permettendo di affrontare il viaggio in Italia. Sono stati raccolti più di 4.400 euro. “I soldi che avanzeranno li donerò in beneficenza” ha spiegato Adler

Contents.media
Ultima ora