×

Chi è Stefania Craxi, la nuova presidente della Commissione Esteri del Senato

La donna che combatte nel nome del padre e che su Putin ha le sue idee: chi è Stefania Craxi, la nuova presidente della Commissione Esteri del Senato

Stefania Craxi

Stefania Craxi è la nuova presidente della Commissione Esteri del Senato, la senatrice forzista è stata scelta con 12 voti ed ha battuto il pentastellato Ettore Licheri che ne ha collezionati invece solo 9, con un risultato che ha segnato una vera “mazzata” per il Movimento Cinquestelle dopo il controverso caso di Vito Petrocelli.

Il dato empirico è che l’elezione della Craxi alla importantissima commissione di Palazzo Madama rappresenta un doppio step cruciale: da un lato un cambio della guardia alle presidenza della commissione dopo che si sono dimessi tutti per fare andare via Petrocelli perché considerato “troppo vicino a Mosca”, dall’altro, secondo alcuni media, una sorta di “boomerang ideologico” con il quale la Commissione trova un parlamentare di punta che non è che a Putin abbia riservato solo strali.

Craxi presidente della Commissione Esteri del Senato

Come riporta ad esempio Editoriale Domani “nel 2021 la senatrice di Forza Italia raccontava a Piazza Craxi che ‘Putin ha il merito storico di aver ridato orgoglio e identità alla Russia’”. Dal canto suo lei, la senatrice Craxi, è stata eletta giusto nelle ore in cui sui social sta lanciando un evento a lei molto caro: “Vi aspetto lunedì prossimo, 23 maggio, alle ore 18, a Milano presso il Palazzo Pirelli, all’incontro-dibattito promosso in occasione del trentesimo anniversario di Mani Pulite”.

Figlia di un leader discusso e senatrice di FI

Perché? Banale perfino ribadirlo: Stefania Craxi è la figlia del leader socialista ed ex premier di Bettino Craxi travolto proprio da Tangentopoli. Stefania Craxi è nata a Milano il 25 ottobre del 1960 ed è figlia dell’ex Presidente del Consiglio Bettino Craxi. Prima di intraprendere la carriera politica e seguire le orme del padre la senatrice è stata un’imprenditrice nel mondo della televisione che ha lasciato nel 2000.

Con la Fondazione che porta il nome di suo padre la Craxi ne difende la memoria con ardore. Nel 2006 Stefania era entrata in politica ed è stata eletta deputata alla Camera con Forza Italia. Nel 2018 è diventata senatrice della Repubblica. Sempre secondo alcuni media “fino al 2021, riporta l’agenzia Nova, Craxi predicava la necessità di recuperare i rapporti con la Russia: “È fondamentale per l’Italia e l’Europa” affermava da vicepresidente della commissione Affari esteri al convegno “Il 1991 e l’Europa a trent’anni dal crollo dell’Urss”.

Contents.media
Ultima ora