×

Chi è Tito

default featured image 3 1200x900 768x576

Josip Broz, meglio conosciuto con il nome di battaglia di Generale Tito, è stato un capo di Stato e dittatore jugoslavo.

Ha cofondato il Partito Comunista Jugoslavo (KPJ) nel 1920, essendo già membro del Partito Comunista Sovietico e della polizia segreta sovietica (NKVD).

Ha guidato, dal 1941, l’Esercito popolare di liberazione della Jugoslavia, un movimento comunista di resistenza contro i tedeschi, croati e italiani.

Inoltre, ha partecipato dal 1942, al Comitato Antifascista di Liberazione Nazionale della Jugoslavia (AVNOJ): il movimento “titino” , grazie anche all’appoggio dell’Armata Rossa e della Gran Bretagna, respinse l’Asse dai territori dell’ex Yugoslavia. Altresì sconfisse i cetnici del generale Mihailovic.

Il generale è però tacciato di massacri e di deportazioni, tanto durante la Seconda Guerra Mondiale, quanto successivamente di semplici civili (vedansi i massacri delle foibe).

Dal 1945 venne costituita la Repubblica Socialista Federale Jugoslava: una dittatura monopartitica che vide Tito Primo Ministro e Presidente della Repubblica sino alla morte.

Dal suo nome, deriva il termine “Titismo” relazionato alla resistenza all’influenza sovietica (anche se il Generale faceva parte del Comintern).


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora