Chi ha costruito la Tour Eiffel
Chi ha costruito la Tour Eiffel
Europa

Chi ha costruito la Tour Eiffel

Tour Eiffel

La Tour Eiffel è uno dei simboli più famosi al mondo e ha una storia tutta da raccontare. Inaugurata nel 1889, è stata a lungo al centro del dibattito architettonico. Ecco perché.

La Tour Eiffel è probabilmente il simbolo per antonomasia di Parigi. Nonostante la capitale francese possa vantare nel suo repertorio fior fior di monumenti e luoghi d’attrazione turistica, normalmente è proprio la sua torre di ferro quella che viene riprodotta su cartoline e foto ricordo. La cattedrale di Notre Dame, il Louvre, gli Champs-Elysees, pur essendo altrettanto famosi, non possono competere a livello simbolico con la Tour Eiffel. Alta 320 metri, effettivamente colpisce immediatamente l’occhio del turista. Ma qual è la storia della torre più famosa del mondo?

La storia della Tour Eiffel

La Tour Eiffel viene costruita in un paio d’anni tra il 1887 e il 1889. L’occasione è quella dell’Esposizione Universale di Parigi che si tenne proprio nell’anno della sua inaugurazione, il 1889. L’obiettivo iniziale, era quello di regalare la torre alla città per commemorare i cent’anni della Rivoluzione Francese. Inizialmente, infatti, il progetto prevedeva che il monumento svettasse sui tetti della città per circa vent’anni, dopodiché sarebbe dovuto essere abbattuto.

Questo, effettivamente, rende l’idea di come la Torre non fosse considerata un’opera di alto valore artistico. Il fatto, però, è che la Torre, che per tutta la durata della sua costruzione aveva avuto detrattori e avversari, aveva iniziato a riscuotere parecchio successo tra i cittadini. Il suo profilo sul panorama parigino stava diventando un simbolo della città, tanto che l’iniziale proposito iniziava a perdere forza. Fino a scomparire del tutto. È così che, a quasi 130 anni dall’inaugurazione, la Tour Eiffel non solo è ancora lì, a vegliare su Parigi. Ne è anche il simbolo più conosciuto.

Chi ha costruito la Tour Eiffel

Come si potrà ben immaginare dal nome, l’uomo che sta dietro alla costruzione della Torre Eiffel è Gustave Eiffel. Ingegnere francese nato nel 1832, Gustave era conosciuto soprattutto per le sue tecniche di costruzione alquanto rivoluzionarie, soprattutto nel campo dei ponti. Le stesse tecniche che, non a caso, ha usato anche per la sua opera più famosa, la Tour Eiffel, appunto.

Dopo l’Esposizione Universale del 1889, Gustave Eiffel acquista un nuova fama. Questo gli permette, perfino, di lavorare Oltreoceano, per esempio all’intelaiatura, sempre in ferro, della Statua della Libertà di New York.

La struttura della Tour Eiffel

La ventata di novità che la Tour Eiffel introduce all’Esposizione Universale di Parigi, sta tutta nella sua struttura completamente in ferro. Ognuno dei circa 18.000 pezzi con cui è stata costruita, è stato progettato separatamente. Ognuno ha una forma peculiare, necessaria per sostenere gli altri. E ognuno di questi tasselli è unito agli altri da un’infinità di chiodi. Era un’incredibile innovazione per la Parigi di fine Ottocento! E questo era l’obiettivo: nient’altro che uno sfoggio di tecnica, una celebrazione di grandezza. Per capire quanto fosse innovativa la Torre all’epoca, basti pensare che sarebbe rimasta la struttura più alta del mondo fino al completamento del Chrysler Building, nel 1930.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche