×

Chi sono i terroristi dell’Isis-K che hanno colpito negli attentati di Kabul

Chi sono i terroristi dell’Isis-K che hanno colpito a Kabul: un gruppo formatosi nella provincia di Khorasan dopo un summit con talebani delusi

L'Isis K ha rivendicato gli attentati di Kabul

Chi sono i terroristi dell’Isis-K che hanno colpito a Kabul? La rivendicazione del gruppo terroristico responsabile della strage spinge ad un’analisi delle sue caratteristiche e finalità. A rivendicare le morti di decine di persone e di almeno 12 soldati Usa è stato Amaq, che è da sempre l’organo ufficiale di propaganda dell’Isis-K.

Chi sono i terroristi dell’Isis-K: integralisti della provincia di  Khorasan

Su quel gruppo terroristico i sospetti gravavano da tempo, perché le sue finalità sono ben note e le intelligence le avevano fiutate a crogiolo di un’azione imminente. Si tratta dei componenti dello Stato islamico localizzati nella provincia di Khorasan, da cui la lettera K che chiosa l’acronimo Isis che è occidentale, fra di loro si chiamano “Daesh”.

 

I terroristi dell’Isis-K, ecco chi sono e perché hanno colpito

Charlie Winter del Centre for the Study of Radicalisation dell’università di Londra, ha individuato nelle concentrazioni di folla all’aeroporto e nelle intenzioni dei talebani di avere un piglio più “gestionale” la “perfetta riunione di diversi obiettivi” del gruppo. Si, perché dove Isis-K ha colpito c’erano “militari americani, afghani filo occidentali e i talebani, che l’Isis-k considera apostati”. 

Quelli che danno dei “traditori” al talebani: ecco chi sono i terroristi dell’Isis-K

Ma perché l’Isis considera i taliban dei “traditori”? Perché avrebbero abbandonato la fede musulmana, dato che tendono a trattare con il Grande Satana, gli Usa. Isis-K venne fondato sei anni fa nella provincia sud occidentale pachistana del Balochistan. A dare vita al gruppo due emissari di Daesh e un gruppo di talebani ultraintegralisti delusi dai loro comandanti. 

Contents.media
Ultima ora