Chiara Bondi a Miss Italia con la protesi: "La vita è bella"
Chiara Bondi a Miss Italia con la protesi: “La vita è bella”
Lifestyle

Chiara Bondi a Miss Italia con la protesi: “La vita è bella”

Chiara Bondi
Chiara Bondi

Chiara Biondi, 17 anni, dopo un grave incidente convive con una protesi alla gamba sinistra: nonostante ciò, parteciperà a Miss Italia

Nei prossimi giorni anche Chiara Bondi sfilerà come le altre per conquistare un posto nel concorso di bellezza più longevo d’Italia. Ma lei ha qualcosa di diverso e non è soltanto la protesi alla gamba. È una consapevolezza che molte sue coetanee neppure si sognano. “Quando sei vicina alla morte capisci quanto sia bello vivere”. Così Chiara, che vive a Tarquinia, risponde in un’intervista telefonica al “Corriere della Sera” prima di andare al lavoro. La giovane fa la barista part-time e per adesso dice di essere specializzata nei caffè corretti!

Sempre in tono allegro, Sara racconta che dopo l’incidente ha cominciato a fare cose incredibili, che prima non immaginava neppure. Ha fatto arrampicata, ha preso il brevetto da sub, giocato nella nazionale di sitting volley e a basket in carrozzina. Ha fatto persino windsurf e snowboard. “Adesso che mi ci fa pensare, ho preso il mio primo 10 in matematica all’ospedale Gemelli, in terza media”.

Miss Italia con la protesi

Chiara Bondi: forza e determinazione

Chiara Bondi è decisamente determinata a non sprecare più un attimo della sua vita.

Andando indietro al 6 luglio di 5 anni fa, Chiara è consapevole di non poter invertire il percorso dell’auto che ha travolto il motorino sul quale viaggiava insieme a un amico. Però può scegliere come andare avanti. Patrizia Mirigliani, patron storica di Miss Italia, non ha avuto dubbi quando Chiara ha chiesto di partecipare alla selezioni del concorso. “È una bella ragazza, è alta 1 metro e 75, ha la vita stretta. Userà la protesi, e allora? Si parla tanto di corpi delle donne: bene, nella vita reale ci sono anche corpi feriti, che possono essere bellissimi“. Non è detto che Chiara passi le selezioni, ma sarebbe splendido se ci riuscisse.

Chiara Bondi in canoa

“Femminilità ferita e riscattata”

“Non avrei mai pensato di poter sfilare a Miss Italia con i miei meravigliosi tacchi alti”. Chiara Bondi, che compirà 18 anni il primo settembre, è un concentrato di energia e di vitalità. La ragazza, come anticipato, ha chiesto di partecipare a Miss Italia a Patrizia Mirigliani, la quale ha visto in lei “un simbolo importante di speranza e di rinascita“. La patron del celebre concorso promuove dunque “una bellezza senza confini“. La disabilità, spiega la stessa Mirigliani, “è in questo caso sinonimo di una femminilità ferita e riscattata“.

Chiara Bondi a Miss Italia

Disabilità come normalità

“Si partecipa a un concorso di bellezza per vincere. Ma il mio obiettivo principale è quello di dare un messaggio ai giovani affinché sappiano difendere la propria vita, concedendole sempre una nuova opportunità”. Miss Italia offre dunque a Chiara Bondi la possibilità di trasmettere questo suo enorme coraggio a un pubblico vasto. La giovane potrà così condividere la sua esperienza personale, che dimostra come si possa vivere la disabilità nella normalità.

Insieme a Lorenzo Costantini, un 26enne che ha perso anche lui una gamba in un incidente sul lavoro, Chiara mette inoltre in pratica le sue idee incontrando gli studenti delle scuole tra Roma e Viterbo. I due hanno aderito al progetto SuperAbile voluto su iniziativa di un consigliere comunale di Bassano Romano, Alfredo Boldorini. Il 15 luglio in tutta Italia si celebrerà inoltre il Disability Pride Day.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche