×

Chirurgo picchiato sotto casa: agguato vicino alla stazione Centrale

Un brutto fatto di cronaca: un medico, Najib Naimzada, dirigente di chirugia dell’ospedale di Rho, è stato aggredito sotto casa sua da alcuni balordi che l’hanno sfregiato su una guancia.

I tre sono entrati nell’androne del palazzo del medico e lo hanno aggredito non appena questi ha cercato di salire in ascensore.Lui s’è accovacciato, ha incassato spintoni, colpi e pugni, e poi ha cercato di difendersi.

«Se non te ne vai da Rho ti spacchiamo i polsi, così hai finito di operare». gli hanno detto, pare che dietro l’agguato vi siano problemi nell’ambeinte sanitario dell’ospedale«Guido Salvini» di Garbagnate, che riunisce anche gli ospedali di Rho, Passirana e Bollate. Najib Naimzada, afghano, lavora all’ospedale di Rho dal 2000, è sempre stato molto stimato, dai colleghi e dai pazienti.

Nell’ultimo anno, però, ha ricevuto due richieste di trasferimento, con l’invito a passare da Rho a Bollate. Un primo spostamento è stato congelato, la seconda richiesta è ancora aperta. E proprio lunedì pomeriggio, intorno alle 18, il chirurgo ha ricevuto una telefonata dal suo direttore di dipartimento, che gli suggeriva di accettare.

«Non c’era motivo prima e non c’è motivo adesso per un mio trasferimento— spiega Najib Naimzada— e quindi non intendo lasciare l’ospedale in cui lavoro». Noi, naturalmente, siamo dalla sua parte.

Scrivi un commento

300
Caricamento...

Leggi anche