×

Christian De Sica, in vendita la villa a Capri: vale 4 milioni di euro

Christian De Sica e la moglie Silvia Verdone hanno messo in vendita la loro prestigiosa villa a Capri.

Christian De Sica

Christian De Sica e sua moglie, Silvia Verdone (sorella di Carlo Verdone), hanno deciso di vendere la loro lussuosa villa con vista sul mare, a Capri.

Christian De Sica: la villa in vendita

Christian De Sica e Silvia Verdone hanno messo in vendita la loro villa con vista sul mare, a Capri, il cui valore si aggirerebbe attorno ai 4 milioni di euro.

La villa si sviluppa in 250 metri quadrati su due piani, e prevede circa 2mila metri quadri di giardino con dependance, spa e terrazza panoramica. La vendita della lussuosa villa è stata affidata ad una prestigiosa agenzia che starebbe tentenedo le trattative riservate. De Sica e sua moglie avevano acquistato la lussuosa villa nel 1996, e non è chiaro perché i due abbiano deciso di metterla in vendita. La casa è una delle dimore storiche di Capri e fa parte del complesso de “i quattro venti’ : progettata e fatta costruire alle pendici del monte Solaro tra il 1900 e il 1903 dal pittore e poeta simbolista statunitense Elihu Vedder, la villa gode di una vista esclusiva su Capri, la baia di Napoli e sul golfo di Salerno.

In passato è stata abitata dall’artista americano, Earl Henry Brewster.

Christian De Sica: le case dell’attore

Oltre alla villa a Capri De Sica possiede un villa su quattro piani in via Aventina, nella stessa zona in cui è cresciuto e dove ha iniziato a custodire molti dei suoi oggetti d’arte. 

Christian De Sica: la moglie Silvia

Christian De Sica ha conosciuto sua moglie Silvia ancora giovanissimo e i due non si sono mai lasciati.

“Quando ci siamo conosciuti mio padre era morto da poco, io ero senza una lira in tasca, solo i debiti precedenti”, ha confessato l’attore in merito al suo primo incontro con la moglie. De Sica ha anche rivelato che suo cognato, Carlo Verdone, inizialmente sarebbe stato geloso della sua relazione con la sorella: “Una volta mi sono scontrato con Carlo Verdone, che è anche mio cognato, davanti a casa mia.

Lui dice che mi ha menato, invece ci siamo solo strattonati, lui ce l’aveva con me perché uscivo con sua sorella […] Mi diceva: ‘tu sei un pu******re, esci con mia sorella che ha la coda di cavallo, è piccola!’. Quindi erano solo fatti familiari, non c’era nulla di professionale. Sul set io seguo la regola di Alberto Sordi: bacia e abbraccia tutti, pure se ti sta sulle palle”.

Contents.media
Ultima ora