×

Ciciliano annuncia la chiusura del Cts: “Siamo all’hand over, la fase finale dell’emergenza”

Il Cts è destinato a sciogliersi con la fine dell'emergenza per restituire ai ministeri la gestione ordinaria della pandemia: lo ha annunciato Ciciliano.

Il dottor Fabio Ciciliano

Fabio Ciciliano ha annunciato lo scioglimento del Comitato tecnico-scientifico e disegnato le fasi dell’uscita dall’emergenza sanitaria e del ritorno alla normalità. Ha inoltre fatto un punto sulla situazione epidemiologica attuale.

Ciciliano sulla fine del Cts

Intervistato dal Corriere della Sera, l’esperto ha spiegato che il Cts è una struttura di emergenza nata con e per la pandemia, motivo per cui “con la fine dell’emergenza è destinata a sciogliersi, lo prevede la legge“.

Verso le fasi finali di ogni emergenza, ha evidenziato, si passa al cosiddetto hand over e le prerogative dell’organismo costituito per la gestione delle fasi critiche vengono ricondotte nell’alveo della gestione ordinaria, ad esempio ai ministeri competenti. “A quel punto non ci sarà più bisogno di noi tecnici chiamati in condizioni straordinarie“, ha aggiunto.

Ciciliano sulla situazione epidemiologica

Quanto ai numeri pandemici, Ciciliano ha sottolineato come siano in netto miglioramento.

L’indice di trasmissione del virus Rt e il tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva e nei reparti di medicina sono infatti parametri in discesa veloce.

Nelle precedenti ondate, ha continuato, la discesa non è mai stata tanto ripida. Anche nel 2020 il calo fu deciso ma l’Italia usciva da un lockdown molto duro, mentre ora il merito è dei vaccini e del senso di responsabilità esibito dalla quasi totalità dei cittadini.

Per Ciciliano non è comunque ancora il momento di eliminare tutte le restrizioni: “Il messaggio è che siamo in una fase molto favorevole ma il livello di attenzione deve rimanere alto perché siamo ancora nella pandemia, con un virus che circola e può sempre colpire“.

Contents.media
Ultima ora