> > Cielo rosso fuoco: gli effetti di Luna e Marte

Cielo rosso fuoco: gli effetti di Luna e Marte

cielo rosso

Cielo rosso fuoco: Luna e Marte regaleranno effetti astronomici molto particolari ed emozionati nel 2018

Un cielo rosso fuoco caratterizzerà il 2018: a realizzare questo spettacolare effetto speciale saranno la Luna e Marte.

Ma il 2018 non sarà solo un cielo colorato: molti saranno gli appuntamenti celesti imperdibili per questo nuovo anno; tra questi da non perdere l’eclissi di luglio e le stelle cadenti per le quali quest’anno sarà un’annata doc. Il cielo rosso fuoco rimane comunque l’evento più atteso del 2018: la notte sarà illuminata da due vere e proprie palle di fuoco che si stanzieranno nel blu del cielo.

Dopo due anni, il 27 luglio 2018, la Luna e Marte si ritroveranno ancora vicini con il pianeta rosso che si trova all’opposto del Sole.

Cielo rosso: la Luna e Marte

Cielo rosso il prossimo 27 luglio: la Luna e Marte saranno protagonisti di un incontro ravvicinato. Due palle di fuoco nel cielo: il loro incontro sarà l’evento astronomico d’eccezione di questo 2018. Dopo due anni di attesa il pianeta rosso si troverà di nuovo all’opposto del Sole e sarà al culmine della visibilità dalla terra.

La sua posizione è di fianco alla Luca che, sotto l’effetto dell’eclissi totale, diventerà anch’essa di colore rosso. Si tratterà della prima eclissi totale visibile dalla terra dopo quella del settembre 2015.

La Luna e Marte terranno compagnia agli italiani per più di un’ora. L’astrofisico Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope, ha già definito la vicinanza della Luna e di Marte e il conseguente eclissi totale dato dalla sovrapposizione di quest’ultimo con il Sole “una chicca assoluta, perfetta da fotografare“.

Ma Marte non sarà l’unico spettacolo di questo 2018: l’anno che sta arrivando sarà speciale anche per le stelle cadenti e per le superlune.

2018, anno dell’astronomia

Inizia subito all’insegna dell’astronomia il 2018. La notte tra il 1 e il 2 gennaio, infatti, il cielo sarà la culla di una superluna: una luna piena che sarà ancora più grande perchè più vicina alla distanza minima della Terra.

La seconda superluna, chiamata anche bluemoon in quanto è la seconda luna piena del mese, sarà invece il 31 gennaio 2018. In quell’occasione l’eclissi di luna totale, la prima dell’anno, sarà visibile da Australia, Nord America, Estremo Oriente e Oceano Pacifico. L’eclissi di luna totale arriverà ad essere visibile dall’Italia il 27 luglio 2018: nello stesso periodo, il 9 maggio e il 27 giugno Giove e Saturno raggiungeranno l’opposizione e di conseguenza si troveranno nel punto migliore per essere osservate.

E così, come in una notte magica, da metà giugno a inizio luglio tutti i pianeti conosciuti saranno visibili di notte: Mercurio e Venere si potranno osservare dopo il tramonto; mentre Saturno, Giove e Marte saranno gli ultimi a sorgere. Venere sarà protagonista anche il 17 agosto quando raggiungerà il massimo dell’osservazione. Arriverà quindi il momento delle Perseidi, le celebri lacrime di San Lorenzo, culmineranno il 12 agosto e sarà uno spettacolo da manuale che non subirà interferenze dalla Luna. Un periodo buono per le stelle cadenti sarà anche quello delle Geminidi di dicembre. E per finire l’anno il 16 dicembre solcherà i cieli la cometa di Natale 46P/Wirtanen che potrebbe essere visibile a occhio nudo.