×

Cina, nuova legge per le famiglie: ogni coppia potrà avere tre figli

Un'iniziativa portata avanti per contrastare il calo delle nascite e l'invecchiamento della popolazione, la Cina approva la legge sui tre figli

Cina, approvata la nuova legge sulle famiglie: ogni coppia potrà avere tre figli

Una svolta epocale, la Cina ha ufficialmente approvato gli emendamenti di modifica alla legge sulla Popolazione e la pianificazione familiare per consentire alle famiglie di allargare il nucleo fino a cinque componenti, due genitori e tre figli.

Cina, approvata la legge: ogni coppia potrà avere tre figli

Una mossa intrapresa con l’obiettivo di contrastare il preoccupante dato sul calo della natalità e quello sull’invecchiamento della popolazione è alla base delle modifiche ufficialmente approvate dal Governo Cinese alla legge sulla Popolazione e la pianificazione familiare.

Le coppie di coniugi adesso potranno avere tre figli, dunque l’intero nucleo familiare potrà essere costituito nel totale da cinque componenti. Il Comitato permanente dell’Assemblea nazionale del popolo ha lavorato a queste modifiche da martedì 17 agosto 2021 e fino alla giornata di oggi, 20 agosto 2021.

Cina, approvata la legge sui tre figli: introdotte misure a sostegno delle famiglie

Il pacchetto di modifiche apportate alla legge originaria sulla Popolazione e la pianificazione familiare, include anche misure a sostegno delle famiglie di carattere non solo finanziario, ma anche educativo, abitativo, occupazionale e fiscale.

Oltre a questo, si prevedono miglioramenti nell’ambito dei servizi pubblici relativi alla pianificazione familiare, in particolare tutti quei servizi che riguardano il sistema educativo per i più piccoli, l’assistenza agli anziani, ma anche la sorveglianza e le previsioni demografiche.

Cina, approvata la legge sui tre figli: l’obiettivo

La politica dei tre figli, ufficialmente entrata in vigore, ha come obiettivo principale quello di ridurre il calo del tasso di natalità in Cina e al contempo il crescente invecchiamento della popolazione.

Nello specifico, la nascita dell’idea della politica dei tre figli è stata annunciata il 31 maggio 2021, a poche settimana di distanza dall’uscita dei dati sul censimento decennale al 2020, che di fatto aveva mostrato una crescita della popolazione al tasso più lento degli anni ’50.

La precedente modifica alla legge sulla Popolazione e la pianificazione familiare risale al 2016, quando a Pechino, capitale della Cina, fu ufficialmente abolita la politica del figlio unico, in favore del limite portato a quota due. Oggi, dunque, in questa giornata del 20 agosto 2021, la storia della politica sulla popolazione in Cina, si arricchisce di una nuova e importantissima pagina, con l’introduzione della modifica sul numero di figli che una coppia può avere, adesso portato a quota tre.

Contents.media
Ultima ora