> > Cinque arresti per le coltellate fatali a Marcello Tortorici

Cinque arresti per le coltellate fatali a Marcello Tortorici

I rilievi dopo l'omicidio di Tortorici in una foto di Nicolò Giangreco

Movente sentimentale e sfida dopo un incontro in strada, i carabinieri eseguono cinque arresti per le coltellate fatali a Marcello Tortorici

In Sicilia scattano cinque arresti per le coltellate fatali a Marcello Tortorici.

Con una misura emessa per omicidio e quattro per rissa dopo il delitto di Caltanissetta del 25 novembre nel quale l’uomo era stato ammazzato da una coltellata fatale alla gola. I carabinieri che indagano sul caso hanno fermato per omicidio il 22enne Kevin Fiore

Cinque arresti per la morte di Marcello Tortorici

Sono indagati e trattenuti invece per rissa aggravata il 45enne Massimo Tortorici, poi il 50enne Roberto Millaci, il 30enne Michele Fiore ed il 53enne Salvatore Fiore.

Nei loro confronti il Gip ha convalidato gli arresti e disposto la misura cautelare in carcere per tutti. Ma il movente di quel terribile crimine quale fu? Dalle testimonianza raccolte pare che alla base di tutto ci sarebbe stata una faccenda “di cuore”, un groviglio di motivazioni che vedrebbero coinvolti, come spiega Fanpage, “Kevin Fiore, la fidanzata e il figlio minorenne di Roberto Millaci”. 

Il movente e i minuti concitati del crimine

Ad un certo punto e la sera maledetta le due famiglie si sono incontrate e tutto è sfociato un rissa e nell’omicidio di Marcello. Intorno alle  20 al comando provinciale dei carabinieri era giunta una persona che aveva segnalato come a via San Domenico si fosse verificata una lite che aveva “coinvolto alcune persone armate di coltello”. E subito dopo era arrivato sempre in caserma Massimo Tortorici lordo di sangue che aveva denunciato di essere stato accoltellato da Kevin Fiore.

I militari erano arrivati a razzo sul posto ed avevano rinvenuto Roberto Millaci ferito alla gamba destrae e Marcello Tortorici agonizzante.