×

I cinque samurai: i mitici guerrieri del cartone animato anni 80

cinque samurai

Dedicato agli appassionati dei manga ed in particolare de “I Cinque Samurai” ed anche a chi non ha visto la serie del cartone animato, annunciamo una chicca di sicuro effetto. A breve torneranno in TV e lo faranno sul canale MAN-GA di Sky (canale 149), dal Lunedì al Venerdì alle ore 18.35. I cinque samurai è un anime televisivo giapponese, che è stato prodotto dalla Sunrise e dalla Nagoya Television. La serie è composta da 39 episodi, che sono stati trasmessi in Giappone dal 30 aprile del 1988 al 4 marzo del 1989. In Italia invece, l’anime venne trasmesso nell’aprile 1990 su Italia 7, per la prima volta. E’ quindi approdato su TMC e Junior Tv. Non c’è violenza esplicita o sangue in alcun episodio, ma questo fumetto diventato anime, non è mai andato in onda su reti Mediaset a parte canale a pagamento Hiro.

I cinque samurai: verranno riproposti!

Cinque samurai

In Italia l’opera, nonostante sia stata trasmessa solo dalle reti nazionali, ha goduto comunque di discreto seguito. Chi non ha mai visto almeno una puntata dei nostri eroi insieme ai figli? La popolare serie animata di fine anni 80 ritorna ora disponibile insieme ai relativi OVA per il mercato home video. Proprio per mezzo di Facebook, Yamato Video ha annuncia che la serie animata I Cinque Samurai (Yoroiden Samurai Troopers, Samurai Troopers – Le Leggendarie Armature) e i relativi OVA saranno riproposti in un unico box DVD deluxe in edizione rimasterizzata rispetto alle precedenti edizioni andate fuori catalogo da tempo ormai.

Si prevede che il famoso anime uscirà per Natale 2017 e sarà una esclusiva del punto vendita Yamato Shop. I Cinque Samurai è una serie prodotta, come precedentemente scritto, da Sunrise tra l’anno 1988 e il 1991.

Gli episodi che compongono la serie tv sono 39. Gli OVA di 11 suddivisi in questo modo: Gaiden, Incubo a New York, 2 parti, Kikoutei Densetsu, La Leggenda dell’Imperatore Splendente, 4 parti e Message, 5 parti.

Il canale satellitare Man-Ga di Sky ripropone periodicamente i Cinque Samurai

cinque samurai

Cinque ragazzi vengono chiamati a salvaguardia del genere umano schiavo delle sue stesse, inquietanti paure. Grazie alle loro straordinarie armature, i cinque giovani amici sono in grado di affrontare le Forze del Male sprigionando energia e poteri propri dell’elemento naturale che rappresentano e li contraddistingue. Lottando insieme, Fuoco, Acqua, Aria, Terra e Luce possono raggiungere gli obiettivi prefissi e dissipare le tenebre che avvolgono la Terra. Al loro fianco, una ragazza abile e coraggiosa, un bambino che vede nei suoi paladini la speranza di un futuro migliore e una tigre bianca di rara forza e bellezza.

Questa è la descrizione de I cinque samurai, i mitici guerrieri del cartone animato anni 80. Lotta contro la schiavitù del male e dell’odio, la brama di potere e tutti i sentimenti negativi che i Demoni ci impongono, intrappolandoci. Non è solo fantasia, ma dura realtà!

In ogni caso ribadiamo che anche in italia i cinque samurai hanno avuto un seguito di successo, anche se solo le reti televisive le trasmettevano. In Giappone, Stati Uniti e Francia, il successo è stato decisamente maggiore. In questi luoghi sono stati prodotti i tre OAV ispirati alla serie: Gaiden (1989), Kikōtei Densetsu (1989-1990) e Message (1991). Inoltre, la produzione comprende anche un manga, numerosi romanzi e audio drama basati tutti sull’anime. In Italia sia la serie animata che gli OAV sono distribuiti dalla Yamato Video.

I Cinque Samurai a difesa dell’umanità

cinque samurai

La mania di arrivare all’apice del potere ed il rancore stavano devastando il mondo, già mille anni prima dell’avventura che gli episodi narrano. I sentimenti malvagi furono la rovina dell’umanità e donarono la vita ad Harago, che era un potentissimo spirito maligno.

Egli si scelse un’armatura dotata di immensi poteri di distruzione, da cui prese la sua forma. Il demone voleva rendere suoi schiavi tutti gli uomin ed assoggettarli al suo volere. Avrebbe quindi sterminato chi si ribellava al suo dominio. Ad opporglisi fu un monaco-guerriero chiamato Hariel che, dopo un sanguinoso scontro, sconfisse ed eliminò Harago.

Hariel e le 9 armature

Hariel sapeva che Harago sarebbe tornato, con la sua brama di potere. Coscienteche lo spirito di Harago sarebbe stato un pericolo, decise di dividere la sua armatura in altre nove armature destinate ad altrettanti uomini. Essi dovevano essere però fra i più virtuosi che avrebbero affrontato il demone al suo ritorno. Ogni armatura traeva il suo potere da una virtù: giustizia, saggezza, fiducia, determinazione, sensibilità, fedeltà, clemenza, franchezza e tenacia.

Molti secoli più tardi, gli Spiriti del Male, che si erano alleati ad Harago, riuscirono risvegliarono lo spirito del loro padrone demone. Si impadronirono del potere di quattro armature che affidarono a quattro uomini, i Demoni del Male, da loro corrotti e soggiogati. Le rimanenti cinque armature vennero invece assegnate a cinque nobili samurai, allievi di Hariel, affinchè combattessero il male ed eliminassero lo spirito maligno di Harago per sempre. A metà della serie farà inoltre la sua comparsa anche la potentissima armatura bianca che viene indossata da Ryo, il leader dei cinque eroi. Questa particolare armatura è il risultato della fusione delle cinque armature dei samurai.

L’anime rispecchia molte caratteristiche della cultura giapponese

Cinque samurai

Le armature dei cinque samurai, come abbiamo detto, rappresentano i cinque elementi tipici della tradizione nipponica (aria, acqua, fuoco, terra e luce). Gli spiriti della terra che spesso vengono citati, inoltre, sono la trasposizione degli spiriti maligni di varie leggende orientali.

Le torri e i palazzi che vediamo e che vengono visitati nel corso delle avventure sono luoghi tipicamente tradizionali, rivisti secondo le esigenze della trama. La colonna sonora accosta musica tradizionale giapponese e sonorità J-Rock.
Le Protoarmature (o undergear) altro non sono che delle corazze leggere che i samurai indossano prima di trasformarsi.

Esse hanno il potere e la capacità di aumentare la velocità, l’agilità e la resistenza ai colpi di chi le indossa. Le armature vere e proprie, invece, se vengono evocate, si materializzano direttamente sull’undergear. Le protoarmature dei Samurai sono tutte bicolori, uniscono il bianco al colore simbolo di ciascuno. I 4 Generali demoni hanno le undergear monocromatiche, in due sfumature. I Samurai per richiamare le undergear con delle sfere luminose con il simbolo delle loro virtù chiamate “kokoro no tama” cioè “gemma del cuore”.

“Guerra non fa nessuno grande”

La cultura pop nipponica, è giusto riflettere quanto abbia cambiato il nostro senso del meraviglioso e della fantasia. Lo stesso che dal punto di vista critico si chiama sense of wonder. Di sicuro i 5 samurai e con loro la serie, derivano la loro filosofia dai samurai, e hanno trasmesso l’idea di non arrendersi davanti alle difficoltà. Questo può esserci utile, anche e soprattutto nei nostri tempi, in cui certi valori non esistono più oppure si ritengono ridicoli.

Cinque samurai

La cultura giapponese ci ha ricordato questi valori, che sono sopravvissuti anche in Occidente. La generazione del ’70 questo lo conosce molto bene. I giovani di quei mitici anni sono cresciuti insieme alle avventure di Actarus e Haran Banjo, ma anche con l’umorismo e i sentimenti delle opere immortali di Rumiko Takahashi.

Ciò che di attuale che è nelle serie come quelle dei 5 samurai e la distinzione del bene e del male. La differenza tra i sentimenti buoni e quelli cattivi. Odio, invidia, brama di potere, contro amore, umiltà e bontà d’animo. In un mondo in cui tutti siamo presi dalle nostre vite, spesso ci dimentichiamo di chi ci sta vicino e soffre. Arriviamo addirittura a fare loro guerra.

Ricordiamo i Demoni del Male, corrotti e soggiogati. Il male rende schiavi e porta danno a chi lo prova e lo provoca. I cinque nobili samurai, allievi di Hariel, indossano armature in grado di evocare il bene, affinchè combattessero il male ed eliminassero lo spirito maligno di Harago per sempre.

Cinque samurai

A metà della serie Inoltre, ricordiamo fa la sua comparsa la potentissima armatura bianca che viene indossata da Ryo, il leader dei cinque eroi. Questa particolare armatura è il risultato della fusione delle cinque armature dei samurai. Della serie tutti contro uno, uniti con un unico obbiettivo, la sconfitta del male. Il bianco è l’unione dei colori, il suo significato non è arresa, ma vittoria.

I cinque samurai: i mitici guerrieri del cartone animato anni 80 avranno un ritorno. Rivedremo la risoluzione di un tema sempre attuale, che ci porterà un grande insegnamento, niente guerre, odio, sangue, sprecato ai giorni nostri. Un tempo probabilmente più povero si arricchiva di valori, quelli che ora non esistono più. Si è più soli contro le avversità, mentre solo l’unione fa la forza.

Ora avremo modo di rivedere i mitici guerrieri del cartone animato anni 80, molto lontani dal malcontento e dalle guerre intestine nelle scuole e nelle famiglie. I cartoni preferiti che non potremo dimenticare, tornano per l’esigenza di ribadire il loro insegnamento, proprio dalla cultura giapponese. Avventure incredibili, ma rappresentanti la storia eterna e reale, la continua lotta tra il bene ed il male, il buono contro il cattivo. L’obbiettivo è unico, vincere le tenebre che si tengono nel buio.

Cinque ragazzi chiamati a difendere il mondo dai demoni, cinque eroi chiamati a liberare l’uomo dalla schiavitù e dalle paure, che la mancanza di pace imprigiona e aumenta fino ad intrappolare nelle tenebre. Un mondo dove non esiste la paura, in cui il male è sopraffatto dal bene. Mai come ai nostri giorni è valida la speranza di un futuro migliore. Ricordate quanto sopra ho citato? “Al loro fianco, una ragazza abile e coraggiosa, un bambino che vede nei suoi paladini la speranza di un futuro migliore e una tigre bianca di rara forza e bellezza

Attendiamo il ritorno dei Cinque Samurai, a difesa di un’umanità e di un mondo migliore, Non perdete l’occasione di vederli!


Contatti:

Contatti:

Leggi anche