×

Ciro Grillo, minacce alla famiglia prima del processo al figlio

Minacce a casa Grillo: prima un pacco e una t-shirt con la scritta allusiva, poi una lettera con scritto "Condoglianze per i lutti in famiglia nelle feste".

Ciro Grillo minacce famiglia

In attesa dell’udienza preliminare per i 4 giovani accusati di stupro, tra i quali Ciro Grillo, nuove minacce hanno coinvolto i suoi familiari. La procura ha aperto un fascicolo.

Ciro Grillo, minacce alla famiglia: un pacco e una lettera

Prima un pacco, una t-shirt e una scritta allusiva “www.ciro.org”. Poi una lettera anonima scritta al computer sulla quale era stato scritto “Condoglianze per i lutti in famiglia nelle feste”. Consegne sospette recapitate nel mese di novembre nella villa genovese di Beppe Grillo, sulla collina di Sant’Ilario.

A casa del fondatore del Movimento 5 Stelle pare che inizialmente nessuno avesse preso in considerazione il pacco, considerato scherzo di cattivo gusto.

Poi però, la missiva ha destato qualche preoccupazione. Grillo ha così chiamato la Digos per segnalare la minaccia.

Ciro Grillo, minacce alla famiglia: la denuncia

La polizia ha girato la denuncia alla Procura di Genova e il pm ha aperto un’indagine per minacce contro ignoti. Anche il pacco non aveva alcun firmatario ed è stato subito cestinato. In seguito all’accaduto, il questore ha emesso un’ordinanza per sensibilizzare la sorveglianza all’abitazione, dove Grillo vive con la moglie e i figli.

Non si tratta di una scorta, ma sono stati rafforzati i controlli, garantendo una maggiore attenzione nei confronti della famiglia.

“Considerato il personaggio in questione, sulla casa era già attiva una vigilanza radiocollegata. Ora ci sarà una maggiore cura”, ha spiegato l’inquirente. Se prima passava di tanto in tanto una pattuglia nei pressi della villa, per accertarsi della situazione, da questo momento gli agenti si fermeranno.

Ciro Grillo, minacce alla famiglia: le indagini

Alla Scientifica spetta il compito di analizzare la lettera per cercare eventuali impronte digitali che non siano quelle dei Grillo.

Dietro le spedizioni recapitate a Beppe Grillo potrebbe esserci il processo in corso in Sardegna contro suo figlio e tre amici del ragazzo.

Contents.media
Ultima ora