Città del Capo, tutte le curiosità sulla capitale del Sudafrica
Città del Capo, tutte le curiosità sulla capitale del Sudafrica
Viaggi

Città del Capo, tutte le curiosità sulla capitale del Sudafrica

Città del Capo
Sudafrica

Vediamo cosa è possibile visitare a Città del Capo, metropoli regina del Sudafrica. La città è uno straordinario mix di culture diverse

Città del Capo è la capitale del Sudafrica, in tale metropoli potrete ammirare panorami mozzafiato, enormi spiagge frequentate da pinguini e surfisti e quartieri colorati. Città del Capo si trova nella punta estrema meridionale dell’Africa.
Città del Capo
È bene ribadire che Città del Capo è la capitale del turismo di questa vasta area del mondo. In tale metropoli giungono turisti provenienti da ogni parte del pianeta. Questi turisti sono attratti dal clima mite (quasi come quello mediterraneo) e dalle innumerevoli bellezze naturalistiche della stupenda Penisola del Capo. E oltre a tutto questo anche per il panorama scenografico.

Altre attrattive di Città del Capo e del Sudafrica

Città del Capo, come già sottolineato, è una metropoli piena di fascino, e questo anche per l’oceano che attira tantissimi amanti del surf. È anche il punto di partenza ideale dei migliori safari organizzati in Africa.
Città del Capo
Il più noto è quello del Kruger National Park (un’area che si estende su oltre 20 mila km quadrati). Quest’area ospita i big five: rinoceronte, leopardo, leone, bufalo ed elefante.

Un tempo, prima che iniziassero i safari fotografici, venivano considerati i cinque animali maggiormente pericolosi da cacciare.
Poi, tra gli altri affascinanti ed emozionanti tour, prendendo le note strade come la Wine Route (in quel paese si produce un eccellente vino esportato nel mondo, la Mountain Route oppure la Garden Route, si va verso il Karoo. Quest’ultimo è il distretto di Cape Winelands o la costa meridionale.
Città del Capo

Sudafrica: Città del Capo, la meta decisamente più trendy

È bene ribadire che la metropoli di Città del Capo è uno straordinario mix di culture diverse. Queste ultime si integrano alla perfezione per dare vita ad un modello veramente originale e questo anche in cucina.
Città del Capo è una metropoli immersa tra le montagne. È una delle mete turistiche più ambite del pianeta. Tutto questo dipende dalla meravigliosa bellezza della natura circostante e per il grande fascino del suo multiculturalismo. Quest’ultimo deriva dalle influenze africane (principalmente) ma anche inglesi, olandesi, malesi e francesi.
Città del Capo
La domanda nasce spontanea: qual è il periodo migliore per visitare Città del Capo? Nel mentre dell’estate dell’emisfero sud (quando nel nostro Paese è inverno). In pratica: da novembre a febbraio, chi invece predilige il clima temperato può visitare il Sudafrica fra marzo e aprile.
Città del Capo

Città del Capo: natura e spiagge da sogno

Se visitate la metropoli sudafricana e volete avere una panoramica paesaggistica mozzafiato, non c’è niente di meglio che usufruire della funivia ubicata in cima alla Table Mountain che si affaccia sulla “Città Madre”.

Quest’ultimo è il soprannome di Cape Town. Poi la funivia si dirige anche verso la costa, mostrando Città del Capo in tutto il suo splendore e le sue diversità. La regione di Cape Town ha più di settanta spiagge incontaminate. Queste si estendono per più di 300 km di costa. Potete anche maturare l’idea di percorrere un breve tragitto e andare a Simon’s Town e scoprire la celebre colonia di pinguini africani che vivono lì vicino (nella spiaggia di Boulders).

L’enogastronomia d’eccellenza

Città del Capo è un vero e proprio paradiso per i buongustai, la metropoli nel corso degli anni è diventata una destinazione culinaria di una certa importanza. Per esempio, Woodstock è un paese apprezzato sia dalla gente del luogo che dai numerosi turisti; l’Old Bisciut Mill è una vera e propria oasi di sapore. Nella medesima zona, potrete fare una visita al The Kest Kitchen, un ristorante gourmet pluripremiato. Questo locale è considerato uno dei migliori del mondo.
Inoltre, il sabato mattina per nessun motivo al mondo dovete perdervi il Neighbourgoods Market.

Quest’ultimo è un mercato allestito in un magazzino che la particolarità di avere le pareti dai mattoni rossi. In tale mercato troverete frutta e verdura biologica, pane artigianale, birre locali, cioccolato e tanto altro ancora.
Città del Capo

La cucina raffinata davvero “global” e i vini famosi nel mondo

Se avete in mente di gustarvi un pranzo veramente raffinato dovete andare a Khayelitsha e assaporare la cucina “contemporary cool” di 4Roomed eKasi Culture. Questo ristorante è della chef Abigail Mbalo (finalista di Masterchef Sudafrica). Poi per le pittoresche vie del quartiere commerciale di Città del Capo, sono da esplorare le seguenti strade: Kloof Street, Long Street o Bree Street. E questo per dei favolosi incontri gastronomici paradisiaci al Culture Club Cheese o al Bacon on Bree. Poi potrete sperimentare la notevole creatività dei baristi sudafricani presso il Mother’s Ruin Gin Bar o al Orphanage Cocktail Emporium.
Città del Capo è anche il punto di partenza ideale per scoprire la nota regione dei vigneti. Sono ben sei le strade del vino.

È consigliato trascorrere qualche giorno per visitare le città storiche di Paarl, Stellenbosch e Franschhoek per degustare i favolosi vini sudafricani.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche