> > Claire Foy vittima di uno stalker: molestie all'attrice di The Crown

Claire Foy vittima di uno stalker: molestie all'attrice di The Crown

claire foy vittima stalker

Claire Foy vittima di uno stalker: molestie e mancata aggressione all'attrice di The Crown.

Mesi delicati per l’attrice Claire Foy.

L’interprete della Regina Elisabetta nella serie The Crown è stata vittima di uno stalker, che l’ha perseguitata per diverso tempo, fino ad arrivare a piazzarsi sotto casa sua e tentare l’aggressione.

Claire Foy vittima di uno stalker

I media britannici hanno lanciato una notizia che ha lasciato tutti senza parole. L’attrice Claire Foy è stata vittima di uno stalker, che le ha distrutto la vita per parecchi mesi.

L’interprete della giovane Regina Elisabetta nella serie The Crown ha avuto un uomo alle costole fino allo scorso dicembre, quando finalmente le forze dell’ordine sono riuscite a fermarlo. Il delinquente in questione risponde al nome di Jason Penrose e ha 38 anni. L’uomo ha iniziato a molestare Claire inviando email alla sua addetta stampa, tale Emma Jackson. Il contenuto delle missive è apparso preoccupante fin dal primo momento. 

L’arresto dello stalker

Le email arrivate all’addetta stampa della Foy contenevano una chiara richiesta di iniziare una relazione con l’attrice. Non solo, Jason Penrose sosteneva anche che l’interprete di The Crown fosse solita prostituirsi e che presto sarebbe stata violentata e aggredita. A questo punto, Emma Jackson, preoccupata per la piega che stava prendendo la faccenda, ha girato le lettere all’agente di Claire. Quest’ultimo, intanto, aveva ricevuto email dal contenuto simile.

Lo stalker è stato arrestato lo scorso 17 dicembre, quando si è presentato sotto casa della Foy bussando ripetutamente alla sua porta. Fortunatamente, l’arrivo della polizia ha sventato il tentativo di aggressione ai danni dell’attrice. 

La condanna dello stalker di Claire

Arrestato dalle forze dell’ordine, Jason Penrose verrà processato con sentenza definitiva il prossimo 30 giugno. Nel frattempo, i magistrati inglesi di Highbury Corner gli hanno imposto di non avvicinarsi né all’abitazione di Claire Foy e né tantomeno a quelle dei suoi collaboratori.

L’ordine restrittivo, ovviamente, lo obbliga a non contattare in nessun modo l’attrice e a non avvicinarsi nei luoghi in cui lei potrebbe trovarsi.