> > Claudia Majolo fa causa al M5S: "Chiederò i danni"

Claudia Majolo fa causa al M5S: "Chiederò i danni"

Movimento 5 Stelle

Il M5S è messo alle strette dall'avvocato Claudia Majolo, che ha fatto causa al partito per 600mila euro in quanto esclusa dalle elezioni.

Claudia Majolo, avvocato napoletano del foro di Roma e presidente dell’Unione praticanti avvocati, ha deciso di fare causa al Movimento 5 Stelle perché è stata esclusa dal partito guidato da Giuseppe Conte dopo alcune vecchie frasi su Silvio Berlusconi.

Claudia Majolo fa causa al M5S: “Chiederò i danni”

L’avvocato ha raccontato la sua vicenda all’Adnkronos, che ha riportato le prole di Claudia Majolo. “Dopo alcuni articoli di stampa, sono stata esclusa con una mail dove però non veniva spiegato il motivo del mio “allontanamento”. Nessun riferimento ai miei post (su Silvio Berlusconi), in quel messaggio”. L’avvocato ha annunciato che chiederà danni pari a 600mila euro circa in quanto le è stato impedito, senza ragione alcuna, di presentarsi alle elezioni.

L’ammontare dei danni richiesti equivale alle entrate percepite da un onorevole durante una legislatura di cinque anni.

Spunta l’ipotesi dei rapporti professionali con un ex socio di Conte

Dunque se questi presunti post su Silvio Berlusconi non c’entrano nulla con la sua esclusione dal Movimento, all’avvocato Claudia Majolo è stato chiesto se c’entrasse qualcosa il suo rapporto professionale con l’avvocato Luca Di Donna, ex socio di Giuseppe Conte.

Majolo non si sente di escludere che sia questo il motivo del suo allontanamento e ha aggiunto: “Non ho prove concrete in proposito, ma l’assenza di una motivazione giuridicamente esauriente è emblematica di quanto accaduto”.