×

Clima, astronauta Luca Parmitano: “Situazione delicata, molti luoghi della Terra spariranno”

L’astronauta Luca Parmitano, durante un live event organizzato da Esa e Asi a Milano, ha espresso alcune considerazioni sul cambiamento del clima.

Clima

L’astronauta italiano dell’Esa, Luca Parmitano, si è espresso in merito ai cambiamenti climatici in atto sulla Terra e, a sole poche settimane dall’inizio della Cop26, ha diffuso un allarmante messaggio.

Clima, astronauta Luca Parmitano: “Situazione delicata, molti luoghi della Terra spariranno”

A poche settimane dal debutto della Cop26, l’astronauta Luca Parmitano ha deciso di rilasciare alcune dichiarazioni relative ai cambiamenti climatici che stanno travolgendo la Terra e che rischiano di cancellare per sempre alcuni territori del pianeta.

In particolare, l’astronauta dell’Esa è intervenuto durante un live event organizzato a Milano, dal titolo “Il pianeta che cambia – uno sguardo dall’alto”, sponsorizzato da Esa e Asi con il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano.

In questo contesto, Luca Parmitano ha spiegato: “Visitate oggi, se potete, quei luoghi della Terra che sappiamo già domani non ci saranno più. Non è una minaccia è semplicemente un dato di fatto”.

Una simile affermazione è stata corredata da una foto scattata dall’astronauta dallo spazio che raffigura “un atollo della barriera corallina che ormai non è più molto al di sopra della superficie del mare”.

Clima, astronauta Luca Parmitano: il live event Esa e Asi a Milano

A questo proposito, Luca Parmitano ha aggiunto: “L’innalzamento dei mari dovuto allo scioglimento dei ghiacci, dei 35mila ghiacciai che seguiamo, farà scomparire interi atolli: lo Stato delle Maldive lo conoscete tutti, sappiamo che basta uno tsunami per creare danni dalle conseguenze estreme. Le Maldive scompariranno, sono appena a due metri dal livello del mare e un innalzamento di un metro e mezzo del mare le farà scomparire, sicuramente scompariranno“.

Inoltre, l’astronauta ha voluto condividere le recenti osservazioni scaturite dalla spedizione sul ghiacciaio Gorner in Svizzera e alcuni scatti eseguiti dallo spazio che mostrano i danni seguiti a incendi “sicuramente provocati dall’uomo”, ribadendo che “le conseguenze di un incendio sono altissime“.

In relazione agli incendi, Parmitano ha affermato:”Quando disboschiamo una forestainizia un processo di desertificazione che porta anche a tempeste di sabbia le cui conseguenze arriveranno in tutto il mondo: quindi sono conseguenze a livello globale“.

Clima, astronauta Luca Parmitano: l’imminente avvio della Cop26

Il live event organizzato da Esa e Asi a Milano si sta tenendo in contemporanea agli ultimi incontri ministeriali fissati dal Governo italiano, incentrati sui temi fondamentali che caratterizzeranno la Cop26 (la Conferenza delle parti delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici).

La Cop26 verrà svolta a Glasgow, in Scozia, nel periodo compreso tra il 31 ottobre e il 12 novembre. Gli incontri verranno presieduti dal Regno Unito.

Per quanto riguarda il live event di Esa e Asi a Milano, invece, la conduzione dell’evento è stata affidata alla giornalista di SkyTg24, Marta Meli. Sul palco, infine, insieme a Luca Parmitano, sono saliti anche Simonetta Cheli, capo dell’Ufficio Strategia, Programma e Coordinamento presso la Direzione dell’Osservazione della Terra dell’Esa, e molti altri esperti di Asi e Esa.

Contents.media
Ultima ora