Clima: se Cancun sembra un successo - Notizie.it
Clima: se Cancun sembra un successo
Economia

Clima: se Cancun sembra un successo


Il vertice sul clima appena concluso a Cancun non è stato un fallimento totale; dati i precedenti, ciò equivale a un successo. Una vittoria più simbolica che reale poichè ogni decisione vincolante è stata rimandata e di buono rimangono solo le intenzioni. Come sempre manca un accordo sulla riduzione delle emissioni, di nuovo c’è invece l’approccio trasparente e comune che si è deciso di adottare.

Uno dei pochi accordi conclusi vuole una cooperazione internazionale nel settore forestale. Mancano i “dettagli” economici, mancano le cifre da mettere in campo, c’è stata pero’ la maturità di affrontare il problema della deforestazione come un tema globale. In questa direzione anche l’istituzione del Green Climate Fund, inizialmento gestito dalla Banca mondiale, di cui pero’ non si conosce nè l’entità nè le regole operative.
Il vero successo di Cancun è stato il ritorno ai valori del multilateralismo in ambito ambientale. A Copenhagen i paesi avevano deciso (non prendendo decisioni comuni) di affrontare le questioni ecologiche senza interventi di respiro mondiale, ma curando i propri interessi particolari.

Il percorso tracciato in Messico vuole seguire una strada più lungimirante, e a questo si può applaudire. Sul piano concreto mancano invece i numeri, le firme, gli impegni vincolanti.

In Italia il ministero competente è pero’ apparso entusiasta. Stefania Prestigiacomo, titolare del dicastero all’ambiente, ha ieri commentato su affaritaliani.it: “Da Cancun e’ arrivata una lezione di diplomazia e di pragmatismo. E’ stato sconfitto l’estremismo ideologico che, dopo Copenhaghen, rischiava di fare naufragare definitivamente la battaglia sul clima. Ha vinto la concretezza energica di una donna, protagonista e artefice di questo risultato: Patricia Espinosa (ministro degli esteri messicano e presidente della commissione sui cambiameti climatici ONU, ndr). La straordinaria capacita’ negoziale e’ riuscita a coinvolgere nella grande battaglia sul clima anche i due colossi della co2 Cina e Usa, che hanno accettato di essere parte della battaglia globale per il pianeta. Il 2011 sara’ un lungo anno di lavoro perche’ i nodi da sciogliere restano molti.

E’ l’Italia fara’ fino in fondo la sua parte, cogliendo le grandi opportunita’ offerte dalla sfida per lo sviluppo sostenibile. Si ricomincia, insomma, da Cancun con ottimismo.”

L’Economist, spesso scettico sulle reali intenzioni dei governi di affrontare il problema, ha titolato “A surprising success” (un successo sorprendente).
Dopo il fallimento danese il vertice messicano infonde effettivamente una buona dose di ottimismo. La prossima tappa è a Durban, in Sudafrica, a fine 2011; si spera che da quell’appuntamento esca qualcosa di più dell’ottimismo.

Daniele De Chiara

© Riproduzione riservata

2 Commenti su Clima: se Cancun sembra un successo

  1. In Italia effettivamente è apparso davvero pochino. Qualche breve sopratutto sui manifestanti e quasi nulla sugli effettivi contenuti. Io le info le ho prese solo da giornali stranieri e qualche blog (e un amico che se ne era interessato).

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Leggi anche

Apple iPhone 6s Plus 32GB Grigio - Grey
439 €
Compra ora
Prozis Corehr - Smartband Con Cardiofrequenzimetro
24.99 €
41.67 € -40 %
Compra ora
Diadora Cyclette Lilly Rigenerata
79.95 €
173 € -54 %
Compra ora
Dolce&Gabbana Light Blue Swimming In Lipari Pour Homme - Tester
44 €
Compra ora