×

Clochard risarcito con 10mila euro per essere stato detenuto ingiustamente per 41 giorni

Un clochard è stato risarcito con 10mila euro per essere stato detenuto ingiustamente per 41 giorni. L'episodio a Torino.

Clochard detenuto ingiustamente risarcito

Un clochard di origini ucraine, ma di casa – si fa per dire – a Torino è diventato il protagonista di una storia degna di un film. Shtefan Hlybochanu, questo il suo nome, è stato infatti risarcito dallo Stato Italiano per la cifra di 10mila euro, 9668 nello specifico, per essere stato ingiustamente detenuto per una condanna risalente ad 11 anni fa.

A riportare la vicenda è la Stampa di Torino.

Clochard detenuto ingiustamente viene risarcito

Nello specifico, stando a quanto si apprende dal sito del quotidiano torinese, il clochard sarebbe stato arrestato nel capoluogo piemontese dai vigili urbani per scontare un suo debito con la legge risalente ad una condatta ricevuta 11 anni prima. Shtefan Hlybochanu è stato dunque trasportato in carcere, ma da li è uscito dopo solo 41 giorni di reclusione nel blocco C del carcere Lorusso e Cotugno.

Il motivo? La Corte d’Appello ha ritenuto ingiusta la sua prigionia ed ha dunque disposto l’indennizo previsto per coloro che subiscono un’immeritata detenzione.

Risarcito un clochard ingiustamente detenuto

La cifra ricevuta dal clochard, per quanto alta, non è una di quelle che cambiano la vita, ma per una persona che vive nelle sue condizioni può sicuramente rappresentare un punto di partenza interessante per potersi rimettere in carreggiata.

Detenuto ingiustamente, Clochard viene risarcito

Sempre dalla Stampa si apprende che già lo scorso agosto l’uomo di origini ucraine, una volta appreso di aver ricevuto la cifra, si sarebbe recato presso l’Istituo della Banca d’Italia in XX Settembre per riscuotere il proprio credito.

Contents.media
Ultima ora